Italia fino al 1871
"PORTO D'ARMI" ORIGINALE DEL GOVERNO PONTIFICIO 1867
Prezzo: venduto - cod. nr. 12168
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Cliccare sull'immagine per ingrandirla (Click on the image to enlarge it)
Interessantissimo documento originale del Governo Pontificio rilasciato all'avvocato romano Antonio Forani quale autorizzazione a "ritenere e portare, qualche arma vetita per sua difesa personale".
Il documento, su carta intestata della Direzione Generale di Polizia porta la firma del Vice Camerlengo di Santa Romana Chiesa e Direttore Generale di Polizia, monsignor Lorenzo Ilarione Randi. Da notare la data di emissione del 15 maggio 1867, cioe' pochi mesi prima della sconfitta di Garibaldi a Mentana.
Monsignor Randi nacque a Bagnacavallo, diocesi di Faenza, il 12 luglio 1818. Ordinato sacerdote frequento' l'Accademia Pontificia della Nobilta' Ecclesiastica a Roma nel 1841, divenendo in seguito Delegato Apostolico a Rieti ( 1852-53 ) e poi a Perugia ( 1854-55 ) e quindi ad Ancona ( 1856-60 ) e infine Civitavecchia ( 1861-65 ). Il 22 giugno 1866 venne nominato Vice Camerlengo di S.R.C. e Direttore Generale di Polizia. Creato cardinale "in pectore" nel Concistorio del 15 marzo 1875 ricevette ufficialmente la porpora cardinalizia e la diocesi di S.Maria in Cosmedin il 23 settembre. Entrato in contrasto con l'Arcivescovo di Perugia Gioacchino Pecci ( il futuro Papa Leone XIII ) durante la sua permanenza nella citta' umbra, fu uno dei suoi oppositori durante il conclave del 1878.
Nel marzo del 1884 opto' per la diocesi S.Maria in Via Lata, pur mantenendo l'altra "in commendam", diventando Prefetto Economo del Sacro Collegio di Propaganda Fide nel maggio.
Mori' a Roma il 20 dicembre 1887 dove fu temporaneamente tumulato nella cappella del S.C. di Propaganda Fide nel cimitero del Verano prima di essere trasferito nella cappella di famiglia a Bagnocavallo.