Italia (1940-1945)
"AVIATORI ITALIANI" IN PRIMA EDIZIONE 1964 CON DEDICA AUTOGRAFA DELL'AUTORE ALL'AMMIRAGLIO COCCHIA
Prezzo: Euro 90,00 - cod. nr. 10630
Eccezionale copia del volume "Aviatori Italiani" scritto da Franco Pagliano e pubblicato nella collana "Il Cammeo" da Longanesi & C. di Milano nel 1964 in prima edizione.
L'autore ha donato questa copia, con dedica autografa, all'Ammiraglio Aldo Cocchia, medaglia d'oro al valor militare, e anch'egli apprezzato scrittore di testi sulla storia militare della Marina Italiana.
Aldo Cocchia, nato a Napoli nel 1900, appena uscito dall'Accademia Navale di Livorno con il grado di guardamarina partecipo' alla prima guerra mondiale imbarcato sulla corazzata Conte di Cavour. Nei successivi gradi ebbe destinazioni d'imbarco ed il comando di MAS, sommergibili e siluranti di superficie e partecipo alle operazioni militari durante il conflitto italo-etiopico e nella guerra civile spagnola. Durante il secondo conflitto mondiale ebbe il comando del sommergibile Torelli in Atlantico, fu Capo di Stato Maggiore di Betasom a Bordeaux e, successivamente, Comandante della Spedizione navale italiana che nel 1941 occupò la parte orientate dell'Isola di Creta.
Nei primi giorni del gennaio 1942 assunse il comando della XVI Squadriglia cacciatorpediniere con insegna sul Recco, assicurando la difesa di numerosi convogli diretti in Africa settentrionale. Nel dicembre 1942, durante una missione di scorta convoglio sostenne, sulla notte del giorno 2, un duro combattimento navale contro soverchianti forze nemiche, lanciandosi all'attacco e predisponendo contemporaneamente la difesa del convoglio.
Centrata la sua unità da alcune salve nemiche, immobilizzata e con un forte incendio a bordo, subiva gravissime menomazioni per le ustioni riportate, ma anche quando le sue condizioni fisiche, aggravate dal momentaneo mancato uso della vista che lo costringeva a passare il comando al suo secondo e gli impedirono i movimenti, conservò la direzione delle operazioni di salvataggio, riuscendo a mantenere a galla la nave.
Le gravissime ferite riportate nell'azione lo obbligarono ad una lunga degenza, che si protrasse per oltre tre anni. Trasferito nel Ruolo d'Onore, nel quale ha conseguito il grado di Ammiraglio di Squadra, dal novembre 1958 assunse la carica di Direttore della "Rivista Marittima" e dal luglio 1960 al giugno 1963 quella di Capo dell'Ufficio Storico dello Stato Maggiore Marina.
Il volume, corredato da 50 illustrazioni fuori testo, raccoglie le biografie di alcuni tra i piu' eroici aviatori italiani.  
  • Titolo:   "Aviatori Italiani"
  • Autore:   Franco Pagliano
  • Editore: Longanesi & C. - Milano
  • Finito di stampare nel 1964 in prima edizione
  • Pagine: 285
  • Formato:  cm. 18,5 x 12 rilegato in tela
  • Condizioni di conservazione: eccezionali