Italia (R.S.I.)
RARO MANIFESTO D'EPOCA "AD OGNI TRADITORE..." FIRMATO BOCCASILE 1945
Prezzo: Euro 700,00 - cod. nr. 21881
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Gino Boccasile
Manifesto originale dell'epoca, disegnato da Gino Boccasile nel febbraio del 1945, per il Nucleo Propaganda della Repubblica Sociale Italiana. Rappresenta un partigiano giustiziato da un plotone di esecuzione secondo le modalità dell'epoca ( legato ad una sedia e girato di schiena ). L'immagine centrale ha sopra la scritta "ad ogni traditore" e sotto "ad ogni sabotatore" entrambe in rosso su fondo bianco.
Il manifesto, realizzato da Boccasile quando ormai le sorti del regime erano decise e la resistenza stava intensificando la sua azione con sabotaggi e attentati, aveva evidentemente lo scopo di terrorizzare chi avesse avuto la malaugurata idea di compiere qualche atto illegale.

Il manifesto, del formato di cm. 70 x 100, è in condizioni perfette e mostra solo i segni della piegatura con la quale era stato archiviato. E' stato restaurato con l'inserimento di alcuni piccoli pezzi mancanti dello steso colore riaquistando quasi interamente la sua forza espressiva.  La sua originalita' e' garantita a tempo indeterminato.


Il manifesto è stato distribuito nel febbraio del 1945 dal Nucleo Propaganda (N.P.) della Repubblica Sociale Italiana, diretto da Giorgio Almirante, e appositamente creato per lo svolgimento e la direzione sul fronte della «guerra psicologica». La riorganizzazione dello stato nella nuova repubblica fascista sul finire del 1943, forniva i canali indispensabili per la diffusione capillare e tempestiva in tutte le città e province della grande mole di materiale eterogeneo di propaganda edito dal Ministero e dalla "Propaganda Staffel" tedesca sotto forma di manifesti murali, volantini, opuscoli, cartellini, cartoline, calendari, libri, giornali, ripiegati, numeri unici e persino giochi, mobilitando grafici, illustratori, compositori e addetti stampa.

Gino Boccasile nacque a Bari nel 1901 e si spense a Milano, dove si era trasferito sin dagli anni Trenta aprendo uno studio, nel 1952. Autodidatta, fu pittore, caricaturista, illustratore e cartellonista. Con la guerra e durante tutto il periodo della R.S.I. i manifesti di Boccasile furono stampati non di rado anche sotto forma di cartoline, come questa, oggi assai ricercate dai collezionisti. In queste opere, abbandonata per forza di cose la leggiadria tipica delle figure femminili della pubblicità commerciale, introdusse un nuovo stile statuario particolarmente adatto alle grandi dimensioni dei suoi soggetti.

 
   

6-1-2017