Croce Rossa (1914-1919)
DISTINTIVO CROCE ROSSA AMERICANA "CUCINA POPOLARE" 1917
Prezzo: Euro 250,00 - cod. nr. 18589
Una cartolina dell'epoca

Il 6 aprile 1917 gli Stati Uniti d’America dichiararono guerra alla Germania aderendo alla lotta delle Nazioni Alleate Europee con il titolo di Nazione Associata al conflitto in corso in Europa. Venne creata una Forza di Spedizione Americana (A.E.F.), addestrata negli Stati Uniti allo scopo di essere inviata sul fronte Francese per prendere parte alle battaglie da tempo in corso contro l’invasore Germanico.
Assieme ai Francesi anche gli Inglesi che combattevano sullo stesso fronte, già da tempo annoveravano fra le loro file volontari americani provenienti dagli Stati Uniti che venivano utilizzati nei sevizi della Sanità, dei Trasporti e dell’Aeronautica, ma anche in Fanteria ed in Artiglieria.
Alcuni di questi volontari, soprattutto italo-americani, erano presenti anche sul fronte Italiano, già inquadrati in unità Britanniche di Fanteria e di Artiglieria poi inviate in Italia a combattere come truppe alleate, oppure con l’uniforme Italiana in qualità di volontari giunti prima dell’ entrata in conflitto degli Stati Uniti.

Con l’entrata in guerra degli U.S.A. vennero costituite dall’ United States Army delle Missioni Militari (U.S. Military Missions) il cui obbiettivo era, in attesa che il grosso delle truppe completasse il proprio addestramento in corso e venisse trasferito in Europa, di collaborare alla creazione di una rete di servizi logistici a supporto delle attività belliche. Furono così istituiti servizi di Sanità, servizi di trasporti ambulanze
( A.F.S. ), attivata la Croce Rossa Americana ( A.R.C. ) quindi la YMCA con il suo personale addetto a curare il benessere ed il morale dei combattenti che si avvaleva di propri spacci e punti di ristoro e ricreazione.
Una delle attività svolte dalla American Red Cross, i cui comandi si trovavano a Schio e nelle immediate vicinanze del fronte, era quello di gestire le "cucine popolari" .
Questo raro distintivo, realizzato in metallo dorato e smalti policromi dalla ditta S.Johnson di Milano, come riportato sul retro apparteneva ad un membro di una di queste "cucine popolari" mobili che seguivano il fronte e fornivano dei pasti caldi a militari e civili.

 

 12-2-2016