Italia (1919-1939)
BELLISSIMO E RARO ELMO "ADRIAN" BELLICO MODELLO 1915 GRIGIOVERDE CON FREGIO NERO DA GENERALE
Prezzo: Euro 1800,00 - cod. nr. 23625
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Bellissimo elmo "Adrian" mod. 1915 realizzato in acciaio speciale dello spessore di 0,7 mm composto da quattro parti: calotta, coprinuca, visiera e cresta.  Gli elmi che la Francia fornì all'Italia mantennero il colore grigio azzurro, con tutte le sfumature del caso, fino alla metà del 1917 quando il Comando Supremo stabilì che la tinta dovesse essere il grigio verde per meglio armonizzarsi al colore delle uniformi. Da quel momento la Francia produsse e consegnò gli elmi nella nuova colorazione richiesta fino alla fine del conflitto. 


Il "verde damigiana" , verde scuro come da capitolato, con il quale è stato riverniciato dentro e fuori, risale quasi sicuramente al primo periodo bellico quando le prime partite di Adrian per il Regio Esercito Italiano arrivavano direttamente dai fondi di magazzino francesi con tanto di "blu-horizon" e talvolta anche di fregi.
La vernice ha superato il test chimico al quale è stata sottoposta per stabilirne la datazione e l'originalità.
Allo scopo di riconoscere i vari Corpi e reparti, il Comando Supremo dispose che sulla parte frontale dell'elmetto fosse dipinto a vernice nera il fregio presente sul berretto. In questo caso l''elmo, destinato ad un generale, è stato completato con un bellissimo fregio "fuori ordinanza" nero. Questi elementi ne confermano la destinazione bellica iniziale.


L'imbottitura originale è composta di una fascia di pelle di montone di colore nero e naturale all'interno, con intagliate sette linguette. Ciascuna di queste è provvista in cima di un forellino rinforzato da un occhiello metallico per farvi passare una cordicella di cotone che provvedeva alla regolazione per il miglior adattamento alla testa.
La fascia è cucita su un supporto di lana grigio scuro alto 4 cm. Su questa fascia di tessuto sono presenti quattro fori, posti in corrispondenza delle graffe metalliche presenti all'interno della calotta le cui estremità ripiegate su se stesse fissano l'imbottitura all'elmo passando attraverso i quattro fori.
Il sottogola è assente. L'elmo presenta i segni, al suo interno, di un uso prolungato che lascia presupporre una sua partecipazione attiva alle vicende belliche della prima guerra mondiale.


L'Adrian venne prodotto in tre taglie: la piccola contraddistinta dalla lettera A, la media dalla B e la grande dalla C. Ciascuna di esse comprendeva tre sottotaglie per adattarsi a misure del capo comprese tra i 54 e i 62 centimetri. Questo elmo si adattava quindi alle cuffie B 57, B 58 e B 59. Per realizzare le relative sottotaglie, tra la calotta e l'imbottitura erano frapposte delle lamelle ondutale di alluminio per favorire l'adattamento a ciascuna taglia dell'elmo, delle tre imbottiture compatibili realizzando così le realtive sottotaglie. Generalmente nella sottotaglia più piccola e in quella media le lamelle erano quattro, due piccole di misura media su fronte e nuca e due grandi sui lati come in questo caso.
In quella grande, come in questo caso, erano soltanto due poste lateralmente.


L'elmo è accompagnato da una garanzia di originalità senza limitazioni di tempo, valevole anche nei confronti di eventuali terzi futuri acquirenti, rilasciata dallo Studio del   Dr. Carlo Zanni Campioli, iscritto nel Ruolo dei Periti ed Esperti della C.C.I.A. della provincia di Modena e Consulente Tecnico del Tribunale di Modena.
Il giudizio finale dell'expertise recita: "Sulla base dei dati oggettivamente riportati sulla presente expertise ed in base all'esperienza personale ad oggi maturata dai nostri esperti, si reputa l'oggetto originale nella sua completezza. Non risultano pertanto manomissioni ne tracce di utilizzi successivi al 1918."
 

 
 
 

10-3-2019