Germania (1919-1945)
"GROSSDEUTSCHER REICHSKRIEGERTAG 1939" ALBUM FOTOGRAFICO DELLE PRIME GIORNATE DEI VETERANI DELLA GRANDE GERMANIA NEL 1939
Prezzo: venduto - cod. nr. 15649
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
La manifestazione  di veterani dell'NS-RKB a Kassell nel 1939
Il "Kyffhaeuser-Denkmals" ( Monumento della Kyffhaeuser ) ancora vsitabile sui monti della Turingia

Bellissimo album fotografico delle giornate dei veterani della Grande Germania, organizzate per la prima volta a Kassel dal 3 al 5 giugno 1939 dal NS-RKB ( NazionalSotialistischer - ReichskriegerBund ), una organizzazione paramilitare, simile per certi versi all’attuale “American Legion” negli USA.

L'8 giugno 1786, poche settimane dopo la morte di Federico il Grande, quaranta veterani del friderizianischen Füsilierregiments "von Brünning", di stanza a Wangerin in Pomerania, formarono una "Militärischen Schützenbruderschaft" ( Fratellanza Militare ) che aveva lo scopo di aiutarsi l'un l'altro, di aiutare i reduci rimasti gravemente feriti, le vedove, gli orfani, di assicurare un funerale dignitoso ai caduti e di mantenere alto lo spirito e le tradizioni militari, cosi' come era stato scritto nell'atto di costituzione dell'associazione. Da questo documento il Kyffahauserbund ha tratto i suoi principi etici e di assistenza volontaria mantenuti intatti per i due secoli a venire.

Tra la fine del 18° secolo e l'inizio del 19° quest'unione crebbe lentamente fino alla guerra di liberazione del 1812-13 che dette un nuovo impulso alla crescita. Questo processo accelero' dopo il 1840 in Prussia, primo stato ad introdurre il servizio militare obbligatorio. Gradatamente anche gli altri stati tedeschi seguirono l'esempio prussiano dando vita a nuove associazioni di veterani che furono riconosciute ufficialmente in Prussia il 22 febbraio 1842 con un editto del re Friedrich Wilhelm IV. Nel 1848, anno della rivoluzione, rimasero attive solo alcune associazioni nelle province della Westfalia e in Baviera.
Queste ebbero un nuovo forte impuslso dopo le guerre del 1864-65 e del 1870-71 tanto da trasformarsi in un vasto movimento nazionale. In questo periodo le associazioni modificarono lo statuto originale accettando nelle proprie fila anche i giovani tedeschi che avevano terminato onorevolmente il servizio militare e non solo i veterani.
Il processo di riunione di tutte queste associazioni richiese circa trent'anni prima che si formasse la "Deutscher Kriegerbund" nel febbraio 1872 che raccoglieva solo 40 associazioni locali. In accordo con le leggi federali i vari principi e regnanti degli stati federati, vararono proprie leggi regionali che impedivano la creazione di un unico ente sovraregionale. Questo pote' accadere solo dopo la morte dell'imperatore Wilhelm I con la formazione di una "Reichskriegerverband" ( Associazione Nazionale dei Combattenti ).

Il 18 giugno del 1896 venne inaugurato il famoso "Kyffhäuser-Denkmals", prima opera realizzata con il contributo di tutte le associazioni territoriali, sui monti Kyffhäuser in Turingia, vicino alla citta' di Kassel, dove la leggenda collocava la tomba dell'imperatore Federico Barbarossa, che lì riposa pronto a svegliarsi quando la Germania chiama. Quest'opera colossale, alla cui inaugurazione parteciparono circa 10.000 veterani contenuti nella enorme terrazza alla presenza dell'Imperatore Wilhelm II e degli altri regnanti, dislocata nel cuore verde della Germania ne divenne il simbolo della sua unita'.

Il 1 gennaio del 1900 la "Deutscher Kriegerbund", insieme a tutte le altre associazioni locali, prese il nome di "Kyffhaeuserbund der Deutschland Landeskriegerverbaende"( Federazione "Kyffhauser" tra le associazioni regionali dei combattenti ). Dopo la fine della prima guerra mondiale i membri del Kyffahauserbund erano circa due milioni suddivisi in 22.000 unita' sparse sul territorio.
Nel 1932, quando Hitler si presento' come candidato alla presidenza della Germania, era presidente del Kyffahauserbund il General der Artillerie von Horn, vecchio soldato rivale di Hitler nelle elezioni, e presidente onorario il Generalfeldmarschall Paul von Hindenburg.
Quando nel 1933 i nazisti arrivarono al potere la gran parte degli associati al Kyffahauserbund erano fortemente apolitici e uniti solo dalla comune appartenenza alla fratellanza tra ex-soldati. Cio' si manifesto' subito nella difesa, da parte del Kyffahauserbund e di von Hindenburg, dei diritti degli ex-combattenti di origine ebraica. Tale presa di posizione ed altre critiche espresse verso il regime fecero si' che la federazione venisse considerata politicamente inaffidabile dal partito nazista.
Nel febbraio 1934, dopo la morte di von Horn, venne nominato presidente il colonnello dell'esercito Wilhelm Reinhard, che piu' tardi diventera' General der Infanterie ( 14.3.1939 ) per i suoi meriti nella conduzione della Federazione.
Il colonnello Reinhard, nato nel 1869, proveniva dalle file dell'Esercito dove aveva eroicamente combattuto durante la prima guerra mondiale tanto da meritarsi la piu' alta onoreficenza militare prussiana: l'Orden "Pour le Merit".
Reinhard, spreco' gran parte delle sue indubbie attitudini militari, nel tentativo di difendere il Kyffhauserbund dalle interferenze del Partito e per salvarne l'esistenza anche quando venne nominato prima Gruppenfuhrer e poi Obergruppenfuhrer delle SS. I suoi sforzi vennero vanificati nel 1943 quando Hitler sciolse di autorita' il Kyffhauserbund dopo la sconfitta di Stalingrado, volendo cosi' dimostrare tutto il suo disprezzo per i "militari" che nella sua mente lo avevano tradito.
In quel momento il Kyffhauserbund contava circa 4 milioni e mezzo dimembri e circa 42.000 unita' territoriali.
Hitler agi' con rapidita'; con una lettera di ringraziamento per l'opera svolta rimosse dal loro incarico tutti i presidenti dell'associazione. A causa della necessita' di una "semplificazione amministrativa" egli sciolse il Kyffhauserbund il 3 marzo 1943, trasferendone i compiti alle sedi locali del N.S.D.A.P. e appropriandosi di tutti i suoi fondi e delle sue proprieta'. Parecchi membri della dirigenza della Federazione vennero successivamente condannati e imprigionati per comportamenti contrari al regime.

Nel settembre del 1952, nove anni dopo il suo scioglimento illegale e dopo molte cause legali contro i pregiudizi della nuova classe dirigente, fu di nuovo possibile ricostituire il Kyffhauserbund, con due sedi a Berlino e a Wiesbaden, affidandone la presidenza di nuovo al vecchio presidente Wilhelm Reinhard. L'associazione, che accoglie tra i suoi membri anche le donne e i giovani, e' oggi ancora attiva e la sua storia e le sue iniziative possono essere visionate sul sito ufficiale "http://www.kyffhaeuserbund.de

 
 
 
 
 
     

 1-1-2011