Italia R.S.I.
RARISSIMO DISTINTIVO ORIGINALE DEL BATTAGLIONE "SOMMERGIBILE SCIRE'" DELLA X MAS
Prezzo: venduto - cod. nr. 19946
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Questo rarissimo  distintivo indossato dai pochi membri del Battaglione "Sommergibile Scirè" della X Mas, è considerato in ambito collezionistico il più raro tra tutti quelli appartenuti alla Decima Flottiglia Mas e alla Divisione Decima.
Proprio questo eccezionale esemplare è quello fotografato e riprodotto a pagina 47 del 1° volume di Fausto Sparacino "Distintivi e Medaglie della R.S.I." e se ne conoscono solo altri due o tre esemplari originali ospitati in altrettante importanti collezioni.
Sul retro, in basso, era stato inciso il nome del marò proprietario che però è stato accuratamente abraso per chiari motivi di sicurezza nel periodo postbellico.
Come da tradizione della X Mas, il Battaglione, formatosi nel maggio 1944 ad Arona ( Novara ), aveva preso il nome da una eroica unità navale della Regia Marina. In questo caso del sommergibile "Scirè" che, al comando del Comandante Junio Valerio Borghese, si rese protagonista dell'impresa di Alessandria, la più celebre delle azioni della X° Flottiglia MAS effettuata il 19 dicembre 1941, per chiudere la sua attività davanti a Caifa il 10 agosto 1942, dove venne affondato in combattimento dalla torpediniera "Islay".
Il Battaglione, che faceva parte dei reparti non indivisionati della Decima Divisione, fu costituito ad Arona sul Lago Maggiore con l'ordinamento di un battaglione di Fanteria di Marina su un comando, compagnia comando e tre compagnie F.M. Raccoglieva nelle sue file tutti gli elementi già sommergibilisti della Regia Marina.
 
La presenza di forse terrestri della "Decima" sulla sponda occidentale del Lago Maggiore si era resa necessaria per la protezione indiretta della Scuola Mezzi d'Assalto di superficie, dislocata a Sesto Calende, e per la protezione diretta di Enti territoriali della Marina Repubblicana dislocati sulla costa.
Il Battaglione "Scirè" ricevette da Donna Daria Borghese l'nsegna di combattimento in una solenne cerimonia svoltasi il 22 dicembre 1944. L'attività del battaglione nella zona è citata come "rimarchevole" nelle memorie storiche delle formazioni partigiane della zona. Operazioni di colonna mobile, rapido invio di piccoli reparti mobilia sostegno di presidi attaccati, sorveglianza continua del territorio di competenza, blocchi stradali furono l'attività quotidiana del battaglione.
Lo "Scirè", unitamente al presidio della Brigata Nera di Arona, fu il principale blocco di forze che si oppose alle formazione partigiane di Moscatelli, impedendo loro di dilagare verso la pianura novarese del Lago Maggiore. Il 14 aprile 1945, quando la brigata comunista "Servadei" ritenne giunto il momento di occupare Arona, il battaglione si oppose con tutte le sue forze, respingendo il nemico, già penetrato nella cittadina, in duro combattimento che si protrasse per l'intera giornata, con molti caduti da entrambe le parti. Il battaglione sostenne gli ultimi combattimenti tra il 26 e il 30 aprile 1945, mentre puntava su Novara con la "Colonna Stamm". Lo "Scirè" depose le armi il 30 aprile 1945 nelle mani delle forze anglo-americane.
( Notizie storiche tratte dal volume "Gli Ultimi in Grigioverde" di Giorgio Pisanò )
 

Il sommergibile "Scirè" nella base di Betasom in Francia
 
   
 

 6-9-2014