Germania (1919-1945)
ECCEZIONALE "SCHIFFCHEN" ( BUSTINA ) NERA ORIGINALE DELLE
SS-VT ( VERFUEGUNGSTRUPPE ) DEL 1938 CON AQUILA DI 2° TIPO

Prezzo: venduto - cod. nr. 21458
Una bustina identica riprodotta a pagina 165 del volume "Allgemeine and Waffen-SS" di Michael D. Beaver e William Shea
Questa bustina costituisce una vera rarità nel campo dell'uniformologia della SS per il breve periodo nel quale venne utilizzata, per la tipologia militare delle unità che la utilizzarono e per le eccezionali condizioni di conservazione nelle uali si trova malgrado siano trascorsi più di 70 anni dalla sua fabbricazione.
Nel maggio 1934 le Allgemeine-SS abbandonarono il "Kraetzchen"
( berretto di servizio di tipo imperiale ) che utilizzavano fin dal 1930 per un nuovo e più moderno berretto chiamato "Feldschiffchen" a forma di bustina dell'esercito ma senza fori di ventilazione laterale e di colore "Erde-grau" ( grigio terra ).
Il berretto portava sul lato sinistro l'emblema delle SS di primo tipo cucito a macchina in un triangolo. Sul fronte era applicato un bottone bombato e puntinato che fu poi sostituito da quello con il teschio in rilievo. Nel 1935 venne prodotta anche una versione nera di questa bustina da portare con l'uniforme nera di servizio. Tutti gli ordinativi andavano inviati al "SS-VA"
( SS-Verwaltungsamt ) che affidava alle sartorie convenzionate la produzione di questi copricapi che venivano marcati con il timbro dell'organizzazione, "VA" seguito dall'anno di fabbricazione ( in questo caso "VA 1938" ) dopo averne verificata la loro conformità alle regole .
L' SS-Verwaltungsamt venne creato nel 1929 da Heinrich Himmler e il 1 febbraio 1934 il comando venne affidato a Oswald Pohl. Dal maggio 1935 la bustina venne prodotta in colore "feldgrau" ( grigio da campo ) per l'uso esclusivo da parte della SS-Leibstandarte "Adolf Hitler". Nel 1936 l'uso di questo colore venne esetso anche alle SS-VT sebbene molte di queste truppe non ricevettero gli ordinativi prima del 1937-1938. Anche il personale di servizio presso i Campi di Concentramento indossava questa bustina ma in un colore ancora diverso, l'Erde-braun cioè un colore marrone chiaro tendente al rpssastro. Nel 1937 cambiò la forma dell'aquila che, sempre inserita in un triangolo di panno nero e cucita a macchina in filo bianco, assunse la forma che manterrà fino alla fine del conflitto.
Questa bustina mai indossata, probabilmente frutto di un ritrovamento in qualche magazzino delle SS, è in condizioni eccezionali di conservazioni e di una qualità tale che lascerebbe pensare alla sua destinazione per gli ufficiali ad un prezzo superiore nelle SS-Kleiderklasse. L'interno è infatti in cotone "tipo lino" assai meno comune degli altri interni dove veniva utilizzato il rayon tessuto a costine. Sull'interno è cucita l'etichetta nera, che aveva sostituito quella tradizionale bianca, fornita dal Reichszeugmmeisterei ( RZM ) der Nsdap, l'Ente che autorizzava la produzione dei riconoscimenti, dei segni distintivi e degli accessori destinati alle organizzazioni dipendenti dal partito, nella quale è indicato il fabbricante con il suo codice "10" e il numero progressivo dell'oggetto "N° 30784", e la tipologia dell'oggetto "A". Oltre all'etichetta sono presenti anche due timbri bianchi: "57" ad indicare la taglia e "VA 1938" in una cornice quadrata ( che ha lasciato la sua immagine speculare quando la bustina è stata ripiegata dopo la timbratura ). La bustina è stata pubblicata sul famoso Forum di esperti americano "Wehrmacht-Awards Forum" dove è stata unanimamente apprezzata.

 
 
 
     

 10-8-2016