Germania (1919-1945)
I valori stimati, laddove pubblicati, sono quelli risultanti da un'indagine conoscitiva svolta sui prezzi medi spuntati nelle transazioni effettuate sui mercati internazionali negli ultimi sei mesi da oggetti analoghi e non hanno alcun valore commerciale.
Maggiori informazioni sulla reperibilità e disponibilità dei singoli oggetti, nel rispetto delle vigenti leggi in materia, verranno fornite su richiesta.
"DRK-HAUMESSER" DAGA DELLA CROCE ROSSA TEDESCA PER SOTTUFFICIALI
Valore stimato: non disponibile - cod. nr. 15884
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
L'incisione "Ges. Geschutz." incisa sul tallone, sotto lo scudetto
Nel febbraio 1938 i sottufficiali e i subordinati, con il grado da Helfer a Haupthelfer, della DRK ( Deutsches Rotes Kreuz ),  in servizio permanenente nell'organizzazione, ricevettero una speciale versione dell' "Haumesser" (letteralmente coltello da macchia, vale a dire una specie di machete), creata  appositamente per loro e utile nel caso di preparazione di steccatur o rimozione di gessature.
Questo bellissimo esemplare originale ha l'impugnatura di bachelite nera, un pomello svasato e la guardia con uno scudetto frontale, di forma ovale, nel quale è rappresentato l'emblema della DRK.Sull'altro lato lo scudetto è bianco.   Sia la guardia che il pomello sono fusi in un unico pezzo e nichelati. Le guancette sono finemente quadrettate sul dritto e lisce sull'altro, e sono fissate con due viti con la testa incassata.
La lama massiccia in acciaio lucido è lunga circa 27 cm. e presenta una scanalatura destinata ad allegerirla. Ha un dorso a sega e un taglio unico. In ottemperanza alle disposizioni della Convenzione di Ginevra, è priva della punta e termina a forma di cacciavite.
Il marchio degli unici due fabbricanti riconosciuti ( Robert Klaas e P.D. Ludenschloss ) non appare mai sulla lama e solo a volte sul codolo. Al contrario, sulla faccia anteriore del tallone, appena sotto lo scudetto della guardia, è spesso presente, come in questo caso, l'iscrizionee "GES. GESCHUTZ" ( Gesetzlich Geshutze - Protetto Legalmente ).
Il fodero, in acciaio verniciato a fuoco in nero, ha una corta fascetta e il puntale in metallo nichelato. La fascetta è fissata con due viti a testa tonda e il puntale è stampato a caldo sul fodero. Queste caratteristiche ci indicano che il fabbricante di questa daga è "P.D. Ludenschloss".
Questo tipo di pugnale veniva portato alla maniera di una baionetta, infilato in una tasca di cuoio nero e trattenuto da un gancio fissato sul retro del fodero, sotto la fascetta.  
E' difficile trovare oggi questo tipo di daghe in condizioni quasi perfette anche perchè le parti metalliche nichelate tendono a presentare le caratteristiche bolle e il fodero a perdere la verniciatura. Questo esemplare fa eccezione presentandosi in ottimali condizioni di conservazione.

La Croce Rossa Tedesca o DRK
( Deutsches Rotes Kreuz ) fu fondata come organizzazione civile volontaria d'assistenza nel 1864 ed opero' in guerra e in pace sino al suo scioglimento, decretato nel 1919 dall'art. 177 del Trattato di Versailles. Fu quindi ricostituita nel 1921 e ufficialmente riconosciuta dalla Convenzione di Ginevra nel 1929.
Nel 1937 la Croce Rossa Tedesca fu riformata sotto l'egida del Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Tedeschi ( il N.S.D.A.P. ) e posta sotto il controllo del Ministero degli Affari Interni, occupandosi prevalentemente di operazioni di soccorso pubblico in tempo di pace.
Allo scoppio della seconda guerra mondiale, inizio' una strettissima collaborazione con la Protezione Antiaerea e con la Sanita' Militare della Wehrmacht.
Nel 1943, con l'assunzione del dicastero degli Interni da parte del Reichsfuhrer Heinrich Himmler, la Croce Rossa germanica venne posta sotto il controllo delle SS con una organizzazione e dislocazione territoriale che copriva tutto il Reich, arrivando ad avere oltre 2.500.000 di effettivi, tra uomini e donne. Solo i gradi superiori erano considerati in servizio permanente mentre il resto degli effettivi era invece volontario.
 
Una sezione della Croce Rossa in partenza. Gli uomini portano sul fianco sinistro il pugnale della DRK. (ECP Armées )