U.S.A.
PIATTO RICORDO IN RAME REALIZZATO A NAPOLI NEL 1945 PER LA 85° DIVISIONE DI FANTERIA AMERICANA "CD - CUSTER DIVISION"
Prezzo: venduto - cod. nr. 16787
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Tutte le tappe dell'avanzata alleata in Italia

Particolarissimo oggetto ricordo, realizzato a Napoli nel 1945 per commemorare la campagna d'Italia della 85° Divisione di Fanteria americana. Il piatto in rame misura 24 cm. di diametro e riproduce scene ironiche di soldati americani alle prese con oggetti e situazioni tipiche italiane.
Il piatto è stato realizzato come souvenir per un membro della divisione che lo ha portato in patria alla fine della guerra, da dove è rientrato in Italia alcuni anni orsono grazie all'acquisto da parte di un collezionista italiano. Sul bordo superiore è stato infatti applicato il fregio della divisione.

La 85th Infantry Division, conosciuta anche come "Custer Division" dal nome del primo campo di addestramento dove fu costituita il 25 agosto 1917, era composta dai Reggimenti di Fanteria 337°, 338°, e 339° che combatterono nei due conflitti mondiali. Nel secondo conflitto mondiale l'unità includeva anche la 328°, la 329°, il 403°, il 910° Battaglione di Artiglieria Campale, il 310° Pionieri, 310° battaglione medico e l'85° Gruppo di ricognizione.
Durante la seconda guerra mondiale la 85a , dopo aver lasciato l'America ed aver preso parte ad un addestramento in Algeria, si imbarcò per Napoli il 27 Marzo del 44 dove una sua unità di ricognizionea era già a Nord di Napoli il 28 Marzo. Il 10 Aprile 1944 la divisione era in linea sulla "Linea Gustav", dove tenne le posizioni per un mese.
L'11 maggio attaccò e prese Solacciano ( una frazione del comune di Minturno ), Castellonorato ( una frazione di Formia ) e quindi Formia, continuando l'avanzata fino a prendere Terracina: così si aprì il corridoio per Anzio. Continuò a combattere fino ad arrivare a Roma il 5 giugno del 1944. Dopo un periodo di riorganizzazione e addestramento, si schierò sulla sponda merifionale del fiume Arno dal 15 al 26 Agosto. Attaccò qundi le difese montane della Linea Gotica il 13 settembre e, dopo averle sfondate, prese Firenzuola, nel Mugello, il 21. Continuò ad avanzare nelle peggiori condizioni atmosferiche, incontrando una forte resistenza nemica. Tenne una posizione difensiva nell'area di Pizzano e Monterenzio a circa 30 km da Bologna per poi essere collocata di riserva il 23 novembre. Il 6 gennaio 1945 dette il cambio alla 1a Divisione di Fanteria Inglese e si limitò ad operazioni di pattugliamento fino al 13 marzo. La divisione superò il fiume Panaro il 23 e il Po il giorno dopo. Eseguì operazioni di rastrellamento dei soldati tedeschi sbandati fino al 2 maggio quando le forze germaniche in Italia si arresero ufficialmente il 2 maggio 1945 nell'area tra Belluno e Agordo. Durante tutta la campagna, la Divisione ebbe 7,268 perdite.

 
 

6-12-2012