Giappone
RARISSIMO DISTINTIVO UFFICIALE DELLE OLIMPIADI INVERNALI DI SAPPORO ( GIAPPONE ) NEL 1940
Prezzo: venduto - cod. nr. 17325
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
I bozzetti realizzati per un concorso che doveva scegliere il manifesto ufficiale delle Olimpiadi giapponesi del 1940
Questo distintivo è una vera rarità per tutti i collezionisti di memorabilia delle Olimpiadi. Venne infatti realizzato in Giappone, probabilmente nel 1937, in previsione dei V.Giochi Olimpici Invernali che avrebbero dovuto svolgersi a Sapporo nel febbraio 1940 e che furono annullati a causa della guerra Cino-Giapponese del 1937.

Ai Giochi del 1928 ad Amsterdam, il Giappone vinse le sue prime due medaglie in atletica e nel nuoto. Un contingente di 131 membri, comprese 16 donne, rappresentò il Giappone ai Giochi Olimpici di Los Angeles del 1932 e il Giappone vinse 7 medaglie d'oro, 7 d'argento e 4 di bronzo. Ai Giochi di Berlino nel 1936 il Giappone mise in campo una rappresentanza di 171 membri. Gli eventi sportivi furono trasmessi in diretta via radio in Giappone dalla Nippon Hoso Kyokai.
Nel gennaio 1936 il Comitato Olimpico Internazionale designò il Giappone per ospitare i Giochi estivi a Tokyo e quelli invernali a Sapporo nel 1940 suscitando un eccezionale entusiasmo. Purtroppo lo scoppio della guerra Cino-Giapponese nel 1937 costrinse il Comitato Organizzatore a revocare l'assegnazione, spostando i giochi invernali a Saint Moritz ma, a causa di contrasti tra il comitato organizzatore svizzero e il Comitato Olimpico, anche questa soluzione dovette essere abbandonata. Su esplicite pressioni di Hitler, esercitate attraverso il capo della delegazione olimpica tedesca von Tschammer und Osten, le Olimpiadi invernali vennero infine assegnate a Garmisch-Partenkirchen che già le avevano ospitate nel 1936. Nella primavera del 1937 Hitler, parlando con Albert Speer l’Architetto dei Giochi Olimpici del 1936, prevedeva così il futuro delle Olimpiadi: “Nel 1940 i Giochi Olimpici si svolgeranno a Tokio . Dopo e per i tempi a venire, si terranno in Germania, in questo Stadio”.
Lo scoppio della seconda guerra mondiale nel 1939 cancellò anche quest'ultima designazione e i giochi del 1940 non furono più effettuati. A differenza di quelli estivi, i giochi invernali non effettuati non vennero numerati.
Si tratta di un distintivo particolarmente raro in quanto ne fu predisposto solo un limitato numero di esemplari dopo che il Comitato Olimpico Internazionale aveva deciso l'assegnazione a Sapporo nel 1936. Se ne conoscono due versioni: una con la rosetta di seta amaranto come questa ed una verde. Il medaglione metallico smaltato misura 36 mm di diametro e sul fronte presenta il profilo del Fujiama con sovrapposti i cinque cerchi olimpici e l'anno 1940. Tutt'intorno in rilievo corre la scritta "OLYMPIC WINTER GAMES SAPPORO - Vth". Sul retro è presente uno spillo di sicurezza. Gli stessi distintivi furono realizzati anche per le olimpiadi estive di Tokyo.

 
 

 6-10-2012