Germania (1919-1945)
ECCEZIONALE LOTTO DI DOCUMENTI APPARTENUTI AD UN DECORATO CON LA RITTERKREUZ DISPERSO IN RUSSIA 
Prezzo: Euro 450,00 (6 documenti) - cod. nr. 23992
Il primo documento del 1934: "Doveri per i diplomati delle scuole superiori"
Karl Heiland nel 1934 al termine del suo servizio obbligatorio nel NSAD
Il secondo documento del 1934/35 "Schiessbuch" (Libretto di Tiro) rilasciato quando Karl Heiland prestava il servizio militare obbligatorio nell'Heer
Il terzo documento "Deutsche Lebens-Rettungs Gesellschaft E.V. - Berlin" cioè della Società Tedesca di Salvataggio, rilasciato nel 1935 quando Karl Heiland faceva parte della 5.Kompanie/Infanterie Regiment "NUrnberg"
La foto del documento
Il quarto documento "Leistungsbuch" (Libretto di Profitto) del 1935 quando Karl Heiland faceva parte delle SS

Il quinto documento, lo SA- Sportabzeichen in Bronzo, rilasciato nel 1936

Il permessodi indossare lo SA-Sportabzeichen rilasciato nel 1936
Karl Heiland in Polonia con l'uniforme da tenente del'Infanterie Regiment "Nurnberg" subito dopo aver ricevuta la Croce di Ferro di 2.Classel
Questo straordinario lotto di documenti ci racconta la vita dell' Hauptmann Karl Heland, comandante di battaglione del II/Grenadier Regiment 21 (ex I.R. 55) della 17.Infanterie Division, decorato con la Ritterkreuz il 27 ottobre 1943 quando era il più giovane capitano comandante di battaglione, un mese dopo essere stato dichiarato disperso in Russia.
Karl Heiland era nato il 24.2.1916 a Erlangen in Bassa Baviera ed era uno studente della facoltà di lettere e filosofia e nel 1934, all'età di 18 anni, faceva parte del Deutschen Studentenschaft con il quale effettuò il servizio civile nel NSAD (Nazionalsozialist Arbeitsdienst - Servizio del Lavoro Nazionalsocialista). Dopo i sei mesi obbligatori di servizio entrò a far parte delL' SS-Sturm 12/3.SS-Standarte di Erlangen.
Il primo documento è, infatti, il "Pflichtenheft fuer Abiturienten" (Doveri per i diplomati delle scuole superiori) del 1934 nel quale Karl Heiland è raffigurato nell'uniforme del NSAD, dal quale rileviamo che il servizio fu effettuato a Wuerzburg dal 7 marzo 1934 al 13 ottobre.

Alla fine di questo servizio civile Heiland iniziò il servizio militare nell'Infanterie Regiment "Nurnberg" e il secondo documento si riferisce proprio a questo periodo. Si tratta del raro "Schiessbuch" (Libretto di Tiro) rilasciato nel 1934/35 per l'uso della Pistole 08. Terminò il suo servizio militare obbligatorio il 12.10.1935 e poco dopo si iscrisse nelle Allgemeine-SS.
Il terzo documento è il libretto delle prove superate della "Deutsche Lebens-Rettungs Gesellschaft E.V. - Berlin" cioè della Società Tedesca di Salvataggio, un'organizzazione indipendente fondata nel 1913, il cui scopo era quello di prevenire le morti per annegamento.
Sul fronte è rappresentato un "salvatore" con tra le braccia una ragazza, evidentemente appena strappata dalle acque. Il nostro Heiland doveva aver superato prove abbastanza impegnative, come nuotare per un'ora e mezzo in acque ferme oppure per tre chilometri in acque agitate. La tessera è completa  della foto di Karl Heiland in uniforme dell'Heer, dei timbri e della punzonatura con la sigla "D.L.R.G." sulla copertina. La tessera, accompagnata dal distintivo originale riservato ai possessori del livello di base, era stata rilasciata il 27.2.1935 dall'ufficio di Berlino. 

Il quarto documento è costituito dal "Leistungsbuch" (Libretto di Profitto) originale per l'ottenimento dell' "SA-Wehrabzeichen" (Distintivo SA per Sport Militari) rilasciato nel novembre 1935 quando Karl Heiland faceva già parte delle Allgemeine-SS nella SS-Sturm 12/3.SS-Standarte di Erlangen. Il libretto, composto da 16 pagine, è completo con tutti i risultati sportivi da lui ottenuti, dalle prime prove superate il 14 febbraio 1936 alle ultime del 25 febbraio 1936 con timbri e firme dei giudici delle SA.
Il distintivo in bronzo, ottenuto al termine delle prove, era costituito da una corona di foglie di quercia e una spada ed era derivato dal Distintivo per Sport Militari dello “Stahlhelm” della Repubblica di Weimar.

Il quinto documento è il documento originale di assegnazione delloA-Sportabzeichen in Bronzo con il suo libretto con la copertina rigida e la custodia marrone. L'attestato fa parte del libretto sportivo ufficiale completo di foto, timbri, regolamento, risultati delle varie prove superate.
L'attestato di conferimento, superato   il 13 marzo 1936, ma rilasciato il 24.1.1939, porta il timbro della "73.SS-Standarte" di Norimberga e la firma del comandante, l'Obersturmbannfuehrer Paul Ruth in quel momento.

Il sesto documento è il "Besitz-Zeugnis" (Certificato di proprietà) rilasciato il 13 marzo 1936 dal SS-Sturm 12/3.SS-Standarte che lo autorizava ad indossare il distintivo. Nella foto sulla tessera Heiland è raffigurato in abito civile.
Il 26.8.1939 Karl Heiland fu richiamato alle armi con il grado di Unteroffizier (sergente) in occasione della mobilitazione generale e destinato al III Battaglione dell'Infanterie Regiment "Nurnberg" della 17.Infanterie Division, che aveva sede a Erlangen. All'inizio della mobilitazione tedesca il 26 agosto 1939, il reggimento fu trasferito su rotaia nella zona di Militsch sul confine polacco. Da lì, il reggimento iniziò l'attacco sulla linea Kempen - Schildberg su Sieradz - Lodz il 1 settembre 1939. Il 9 settembre 1939, il reggimento invase Lodz. In seguito il reggimento partecipò alla battaglia di Bzura.
Il 21.9.1939 fu decorato con la Croce di Ferro 2.Classe e il 15 gennaio 1940 fu promosso Leutnant (Sottotenente).


Il 10 maggio 1940, il reggimento, rinominato Infanterie Regiment 55 attraversò la Mosella, superò la città di Lussemburgo e marciò nella zona di Longwy. Dal 12 maggio il reggimento combatté per tre giorni nelle foreste a nord-ovest di Longwy. Nelle battaglie di soli questi tre giorni, il reggimento ebbe 79 morti e 214 feriti. A partire dal 26 maggio, il reggimento marciò verso l'Aisnefront con la 17.Infanterie Division. Il 9 giugno Heiland fu ferito per la prima volta da una scheggia di granata in faccia e più tardi da una pallottola alla mano destra. Per queste ferite ricevette il Distintivo Nero per Ferita. Dal 9 al 13 giugno il reggimento partecipò alla battaglia decisiva dell'Aisnefront.  Dal 14 al 17 giugno continuò l'avanzata nello Champagne e dal 18 giugno nella Cote d'Or. Successivamente, la divisione trasferì il suo quartier generale in Borgogna. Il 25 giugno 1940 finì la campagna occidentale per il reggimento. L'11 giugno Karl Heiland fu decorato con la Croce di Ferro di 1.Classe.
Dopo la fine dei combattimenti in Francia, il reggimento fu trasferito nelle Fiandre dove si preparò allo sbarco in Inghilterra con l'operazione "Seelöwe" (Leone marino) poi abbandonata. Nelle Fiandre, il reggimento rimase fino al maggio 1941, quando fu trasferito a est in previsione dell'attacco alla Russia con l'Operazione Barbarossa.
Il 22 giugno 1941, il reggimento, come riserva della 4.Armee, avanzò in Russia. Attraversò la foresta di Bialowicze, dove sostenne le prime battaglie isolate. Poi ha marciato su Slonim - Baranowicze fino al Dnepr, attraversato a Stary-Bychow. Da qui, il reggimento svoltò a sud per sostenere la decima divisione di fanteria. Dal 12 agosto 1941 attaccò Gomel, che fu conquistato il 19 agosto. Dal 20 agosto 1941, il reggimento prese parte alle battaglie di inseguimento e ai combattimenti forestali a Mairepki. Dopo la distruzione delle unità russe qui schierate, il reggimento ha girato a nord per prendere parte alla battaglia di Mosca. Attraversò combattendo il Desna e l'Ugra. Il 12 ottobre catturò Kaluga quando ebbe inizio la stagione delle piogge e del fango. A causa delle alte perdite subite , il 1 ° battaglione fu temporaneamente sciolto.
Il 15 novembre 1941 il reggimento raggiunse la località di Tostje, a sud di Mosca. Qui rimase prima del contrattacco russo. Dopo il 23 dicembre, la 17.Infanterie Division si dislocò a Glinitsche. Seguirono pesanti battaglie di ritiro nella profonda neve a est di Poszhnaya. Il 29 dicembre 1941, la  divisione fu trasferita a Juchnow. Da lì, il reggimento attaccò a nord per incontrare la 10.Panzerdivision, che doveva tagliare il 33° Corpo motorizzato sovietico, che aveva attaccato a ovest della strada Mosca-Gshatsk, e vi riuscì il 1 febbraio 1942. A Ssacharowo arrivarono pesanti combattimenti difensivi contro i tentativi di sfondamento dei russi. Solo l'inizio dell'inverno con neve e fango consentì una pausa nelle battaglie. Il 55.Infanterie Regiment aveva subito le perdite più pesanti. Dal 3 marzo 1942 al 1 giugno 1942, il III battaglione del reggimento fu sciolto a causa delle pesanti perdite. Il 21 gennaio 1942 Heiland fu ferito per la terza volta al petto e alla schiena e ricoverato nell'ospedale militare di Erlangen dove ricevette in la lettera di promozione a Oberleutnant (Tenente) inviatagli l'8.4.1942 dal suo comandante.
Dal 10 maggio 1942, la 17.Infanterie Division fu trasferita in Francia nella zona di Brest - Lorient per essere ricostituita. Il 15 ottobre 1942, il reggimento fu ribattezzato Grenadier Regiment 21.

Il 31 marzo 1943, il reggimento, nuovamente destinato al fronte orientale, venne trasferito in treno alla zona di Stalino, dove  doveva occupare una sezione difensiva sul Mius inferiore. Il 9 giugno 1943, partecipò all'attacco tedesco, denominato "Operazione Hildegard", per schiacciare la testa di ponte sovietica vicino a Matveyev - Kurgan. Durante tale operazione il reggimento subì pesanti perdite. Il 17 luglio 1943 iniziò la battaglia difensiva a Stalino. Alla fine di agosto il Grenadier Regiment 21 con l'intero XXIX.Armeekorps fu circondato in una sacca. Il 30 agosto il reggimento fu a capo del cuneo di attacco, che sfondò l'accerchiamento ad ovest di Fedorovka. Alla fine del mese di settembre raggiunse finalmente la testa di ponte di Nikopol dove rimase in posizione difensiva fino al 4 febbraio 1944.
Il 15 settembre 1943 Karl Heiland, nel frattempo promosso Hauptman (Capitano), fu insignito con la Ritterkreuz, come appare nel foglio d'ordini ufficiale. Aveva 27 anni ed era il più giovane comandante di battaglione dell'Esercito tedesco. Pochi giorni dopo, il 30 settembre 1943 fu dichiarato "disperso in azione" in Ucraina,sul fronte di Upenskaja Mius.Il comandante del reggimento, in una lettera di condoglianze alla moglie, così descrisse l'accaduto: "Durante aspre battaglie il nemico ha violato la linea del fronte e il II./Infanterie-Regiment 55 guidato da Karl Heiland ha costretto il nemico a ritirarsi. Karl guidava l'unità da bordo di un cannone d'assalto "Sturmgeschütz". Quando una granata esplose accanto al suo mezzo, Karl fu spazzato via. Secondo un testimone fu leggermente ferito ma il suo comandante pensa che sia stato ferito di nuovo in seguito e preso prigioniero perché hanno perquisito il campo di battaglia e non sono riusciti a trovare il suo corpo ". Per molto tempo dopo la fine della guerra, sua moglie cercò senza successo notizie di suo marito visto che il corpo non era mai stato ritrovato. Soltanto il 6.11.1951 in un rapporto della Croce Rossa, un prigioniero rilasciato dai russi testimoniò che Karl Heiland era stato ucciso.
 
Il lotto di documenti appartenuti a Karl Heiland
La lista ufficiale dei decorati con la Ritterkreuz con il nome di Karl Heiland

 

   
   

 2-4-2010