Italia (1940-45)
ELMO ORIGINALE PER IL CORPO DEGLI AGENTI DI PUBBICA SICUREZZA GRIGIO VERDE CON EXPERTISE
Prezzo: venduto - cod. nr. 20906
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Elmetto Mod.33 grigioverde originale appartenuto al Corpo degli Agenti di Pubblica Sicurezza.
L'elmetto, garantito originale al 100% come già facilmente intuibile dalle foto e confermato dall'expertise che lo accompagna, e' in ottime condizioni e completo di interno e soggolo originali.

Il guscio in acciaio al nickel non presenta sul  bordo interno posteriore gli usuali punzoni alfanumerici. 
La verniciatura grigioverde è quella applicata durante il periodo di utilizzo del Regio Esercito Italiano come confermato dalla composizione chimica della vernice e dalla consistenza dell'ossidazione, ed è presente al 98%.

Il fregio frontale, visibile all' 95%, è stato verniciato in colore nero  utilizzando una mascherina traforata. Come d'uso all'epoca, il fregio del Corpo degli Agenti di Pubblica Sicurezza poteva essere dipinto a mano o a stencil sul fronte, in nero con lo scudo sabaudo verniciato di rosso e bianco. La presenza della sola croce bianca in assenza del fondo rosso potrebbe essere riconducibile ad un utilizzo immediatamente post bellico. Va infatti ricordato che, come accadde per i Carabinieri e per altri corpi, con la penuria di materiali ed in un paese semi distrutto dalla guerra, non si pensò certo alle esigenze estetiche dell'uniforme. La tinta bianca con la quale è stata realizzata la croce è comunque databile alla prima metà del secolo.

I rivetti di aerazione sono del terzo tipo, sprovvisti cioè dell'accenno di bordatura sulla circonferenza esterna ma ugualmente applicati per mezzo di presse meccaniche. L'apertura dei rivetti "a margherita" visibile all'interno, così come la loro ossidazione, unitamente alla verniciatura applicata contemporaneamente su castello e guscio, come previsto dai procedimenti di montaggio, attestano senza alcun dubbio l'originalità dell'elmo.

Il soggolo di pelle grigioverde, di periodo coevo all'elmo, è correttamente montato su anelli rettangolari in tinta grigioverde così come la fibbia metallica di chiusura ed è originale e intoccato anche se visibilmente vissuto. 

La cuffia traforata interna, originale a otto spicchi di pelle chiara  è' integra. E' di taglia “57” correttamente impressa per mezzo di fori sul lato destro dell'imbottitura. Presenta una doppia cucitura  con due linee parallele, tipica del secondo periodo bellico.  E' montata su di un feltro di colore giallo-arancione con fermacampioni di primo tipo in acciaio.  Poichè questi elmi  sono stati spesso "cannibalizzati" nel periodo postbellico e probbaile che cuffia e soggolo d'epoca possano essere stati aggiunti in un secondo tempo.

L'elmo è accompagnato dall'expertise rilasciato dallo Studio Tecnico Zanni Campioli, iscritto nel Ruolo dei Periti ed Esperti della C.C.I.A. della provincia di Modena e Consulente Tecnico del Tribunale di Modena. Il giudizio finale dell'expertise recita: "Si tratta di un oggetto originale nella sua completezza. Per quanto quasi certamente riassemblato e rivisto, esso è costituito da elementi e materiali autentici la cui prassi non ne altera il valore storico-collezionistico."

 

 

 12-11-2017