Italia ( 1940-1945 )
BELLISSIMA MEDAGLIA "CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE, VINCERE" CONIATA DA LORIOLI NEL 1942 PER LA PRIMA MOSTRA DEGLI ARTISTI ITALIANI IN ARMI
Prezzo: Euro 250,00 - cod. nr. 21965
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
La firma dell'incisore Francesco Giannone sul dritto
Il marchio della Ditta Lorioli sul retro
La Prima Mostra degli Artisti IItaliani in Armi fu inaugurata a Roma, al Palazzo delle esposizioni, il 7 giugno 1942. Questa esposizione di artisti italiani in servizio nell’esercito sui fronti del Nord Africa, dei Balcani, della Grecia e della Russia fu poi portata a fine giugno alla Biennale di Venezia, dove una parte delle opere venne esposta nel Padiglione dell’Esercito – uno dei tre padiglioni dedicati alle forze armate.

Nell’autunno e inverno del 1942/1943, la Prima mostra degli artisti italiani in armi viaggiò per l’Europa fascista e fu esposta a Berlino, Monaco, Vienna, Budapest e Bucarest come "Feldgraue Italienische Künstler Stellen aus".
Organizzata dall’Ufficio propaganda dell’Esercito italiano, la mostra presentava 797 opere d’arte di 126 “artisti-soldati” italiani.


Lo scultore Francesco Giannone fu incaricato di realizzare il bozzetto di una medaglia commemorativa della Mostra che venne coniata in bronzo dalla Ditta Lorioli di Milano nell'autunno del 1942.  
La bellissima medaglia, che misura 50 mm di diametro e pesa ben 72 grammi, presenta sul dritto una testa, rivolta a destra, di soldato italiano con l'elmo modello 33, con sul bordo le parole a rilievo "CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE" chiuse in basso dalla parola "VINCERE" tra un nodo Savoia e un fascio Littorio. A sinistra, sopra il nodo Savoia si legge a rilievo la firma dell'incisore "F.GIANNONE" su due righe. Sul retro un elmo italiano con due baionette sovrapposte e intorno su più righe le parole  "PRIMA MOSTRA DEGLI ARTISTI ITALIANI IN ARMI ROMA 1942-XX".
Sul bordo inferiore, in piccolo, il nome della zecca: "LORIOLI - MILANO - ROMA".

Francesco Giannone era nato a Palermo nel 1906. Nel capoluogo siciliano ha conseguito il diploma in scultura decorativa nella locale Scuola d'Arte. Ha frequentato poi a Monza la Scuola d'Arte decorativa e nel 1924 si è diplomato in architettura presso il R. Istituto di Belle Arti di Palermo. Si è iscritto poi all'Accademia di Belle Arti di Roma ed alla Scuola dell'Arte della Medaglia «Giuseppe Romagnoli» presso la Zecca, dove poi ha insegnato per molti anni.
Le sue esposizioni hanno avuto inizio in Italia nel 1926 e all'estero nel 1930. Lo troviamo, in seguito, a tre Biennali di Venezia ed alla Quadriennale di Roma; ed, ancora, attraverso gli anni, a Parigi, Atene, Sofia, Vienna, Berlino, Monaco, Budapest, Madrid, Barcellona, Anversa. Più tardi, nel 1973 ad Helsinkj, Monaco e Palermo; nel 1975 ad Osaka e Tokyo con medaglie fuse e coniate, ed a Cracovia. È stato socio fondatore dell'AIAM. Si è pure dedicato alla felice riuscita di mostre collettive nazionali di medaglie contemporanee. Ha anche curato, per molto tempo, la partecipazione degli artisti italiani alle esposizioni internazionali di medaglie; in particolare quelle indette dalla FIDEM. Suoi lavori si trovano nel mondo, in collezioni pubbliche e presso privati.

 
   

12-3-2017