Germania (1919-1945)
FOTO CARTOLINA DEL LEUTNANT HUGO PRIMOZIC, EROE DEI CACCIATORI DI CARRI, AUTOGRAFATA E VIAGGIATA NEL 1943.
Prezzo: Euro 250,00 - cod. nr. 21997
Bellissima foto-cartolina autografata personalmente dal Leutnant Hugo Primozic, ritratto con al collo la Ritterkreuz ( Croce di Cavaliere ) con Foglie di Quercia da lui ricevute il 25 gennaio 1943.  La foto-cartolina fa parte della serie "Ritterkreuztraeger" realizzata dal famoso Prof. Heinrich Hoffmann, fotografo personale di Hitler. 
Molti studenti tedeschi scrivevano ai loro beniamini ( in genere famosi generali, assi della Luftwaffe, comandanti di U-boot, ecc...) chiedendo il loro autografo che spesso veniva spedito dai teatri di guerra con la Feldpost, come in questo caso. Infatti la cartolina è stata spedita con la Feldpost il 5 novembre 1943 ad uno studente di Idar Oberstein che abitava nella Adolf Hitlet strasse, riportando sul retro come mittente il "Ltn. Primizic" scritto di suo pugno come del resto l'indirizzo.
Pur non essendo un alto ufficiale, Primozic si era meritato la copertian di Signal per le sue imprese ed era diventato uno degli eroi dei giovani tedeschi.  

Nato a Baknang, nei Wuertemberg, il 16 gennaio 1914, dopo aver lavorato presso un ferramenta, Hugo Primozic riesce ad arruolassi nella Reichswehr, servendo poi nell'Artiglieria campale ippotrainata
della Wehrmacht negli anni 1939-1940. Dopo la fine della Campagna di Francia passa nella Sturmartillerie ricoprendo l'incarico di istruttore.
Nei luglio dei 1942 dopo aver fatto molte richieste, è inviato sul fronte Orientale e assegnato al 667. Sturmgeschutz Abteilung.
Primozic, Wachmeister und Zugfuehrer del II. Zug/2.Batterie/Sturmgeschutz Abteilung.667, assunse il comando di un plotone formato da tre Sturmgeschutz III Ausf. F, ritrovandosi subito impegnato in duri scontri.
Quando un mezzo del suo plotone ebbe un'avaria, egli tenne a bada con la sua MG 34 la fanteria russa fino al recupero del mezzo. Per questa azione fu decorato con la EK II ( Croce di Ferro di 2° classe ) il 18 agosto 1942.
Alla fine di agosto la sua unità,subordinata alla 72.Infanterie Division, è incaricata della difesa di Rhzev, importante nodo di comunicazioni minacciato dall'offensiva russa. Il 15 settembre l'attacco di forti truppe corazzate ruse portò in prima linea il plotone di Primozic che riuscì a mimetizzare i suoi carri nella vegetazione attendendo l'arrivo dei carri russi T-34 e dei carri pesanti KV-1. Quando questi furono a ridosso delle prime trincee gli StuG aprirono il fuoco distruggendo 5 carri e infliggendo gravi perdite al nemico. Nel breve volgere di un'ora Primozic distrusse 17 carri russi mentre alla fine della giornata i carri nemici messi fuori combattimento da lui stesso o dagli altri due StuG del suo plotone furono complessivamente 35.
Per aver fermato, senza supporto, un'intera Brigata corazzata sovietica il Wachmeister Primozic fu decorato della Croce di Cavaliere. Nei duri combattimenti invernali successivi Primozic ebbe ancora modo di distinguersi distruggendo 7 carri russi nella sola giornata dell'11 settembre e portando così a 60 il numero di carri nemici distrutti in cinque mesi. L'Oberwachmeister Primozic fu quindi insignito delle Fronde di Quercia per la sua Ritterkreuz il 25 gennaio 1943, primo sottufficiale dell'Esercito tedesco a ricevere questa alta decorazione. Fu promosso Leutnant ( sottotenente ) il 31 gennaio 1943. Primozic sopravvisse alla guerra e morì a Fulda, nell'Hessen, il 18 marzo 1996.
( Note bigrafiche tratte dal volume "Achtung Panzer, Storia e Uniformi dell'armata corazzata tedesca. 1939-45" di Andrea Lombardi )
 
   
 

 31-3-2017