Italia fino al 1871
RARISSIMA MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLA RIVOLUZIONE SICILIANA DEL 1848
Prezzo: Euro 1200,00 - cod. nr. 22092
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Questa medaglia è comunemente conosciuta come la commemorativa dell'inzio del nostro Risorgimento. Fa infatti riferimento alla ribellione di Palermo del 12 gennaio 1848 quando la popolazione di Palermo e tutta la Sicilia scese nelle strade innalzando barricate e assaltando le caserme dell'esercito borbonico.
Il 16 gennaio la flotta borbonica bombardò Palermo ma il 27 gennaio come in Sicilia anche a Napoli si verificano le prime manifestazioni   e Ferdinando II, temendo una guerra civile, promulga la Costituzione.
Nell'aprile/maggio del 1849 Ferdinando di Borbone reprime nel sangue la rivolta in Sicilia e fa capitolare le città ribelli, ultima Palermo.

Con decreto luogotenenziale del 14 febbraio 1861, il marchese Massimo Cordero di Montezemolo istituì questa medaglia per i superstiti della rivoluzione siciliana del 1848, considerata come l'inizio in armi del Risorgimento italiano.
L'unico esemplare in oro fu appositamente istituito l'anno seguente per Ruggiero Settimo, presidente nel 1848 del Comitato generale di Sicilia, mentre le medaglie in argento furono
conferite ai componenti del Governo provvisorio, ai mutilati e ai feriti negli scontri armati, quelle in bronzo a tutti coloro che presero parte sia politicamente che militarmente alla rivoluzione.
Questa medaglia, completa del suo nastro coevo ma non originale, appartiene al tipo caratterizzato dallo stemma Savoia raggiante presente nel dritto, leggermente più inclinato rispetto a quello nell'altro tipo. Coniata da Giuseppe Barone, misura 32 mm di diametro. 

La medaglia è descritta a pagina 295 del volume "Le Medaglie Italiane negli ultimi 200 Anni" ( I° Parte ) di Alessandro Brambilla.


 

 

 16-4-20017