Italia (1919-1939)
FOTO D'EPOCA CON MUSSOLINI A BORDO DELLA R. NAVE "DANTE ALIGHIERI" IN PARTENZA PER PALERMO NEL 1924
Prezzo: Euro 110,00 - cod. nr. 23694
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Particolare dei due "personaggi"
Questa bellissima foto d'epoca di grandi dimensioni (24x18 cm.) è stata scattata nel 1924, in occasione del viaggio in Sicilia di S.E. Benito Mussolini, nella sua veste di Capo del Governo, a bordo della R.Nave "Dante Alighieri".
Al momento dell'imbarco la nave si trovava a Formia da dove salpò per Palermo con a bordo Mussolini. Successivamente proseguì la navigazione effettuando il  periplo della Sicilia  con Siracusa come ultima tappa.

La foto raggruppa altri personaggi famosi oltre a Mussolini: a sinistra c'è Paolo Emilio Thaon di Revel, Ministro della Marina, all'epoca nel grado di ammiraglio (sarà promosso Grande Ammiraglio alla fine di quell'anno).
Fra lui e Mussolini (che tiene sgarbatamente le mani in tasca: a bordo non si fa), parimenti con bombetta, il Ministro dell'Economia, Orso Mario Corbino.
Accanto a Mussolini c'è il viceammiraglio d'armata  Alfredo Acton, comandante dell'Armata.
A destra, il comandante della Divisione di Battaglia (di cui il Dante era nave di bandiera), contrammiraglio di divisione Massimiliano Lovatelli.

La Dante Alighieri è stata una nave da battaglia italiana varata nel 1910.  Prima nave da battaglia monocalibro (tipo dreadnought) della Regia Marina è nota per essere stata la prima nave da battaglia al mondo ad avere l'armamento principale in torri trinate con dodici cannoni calibro 305mm in 4 torri corazzate.   La corazzata Dante Alighieri fu anche la prima nave della Regia Marina ad avere un idrovolante imbarcato.
Durante la guerra svolse principalmente attività di pattugliamento nel Mar Adriatico meridionale, ma senza essere mai impegnata in combattimento, in quanto le navi da battaglia della Imperial-Regia Marina Austro-Ungarica raramente lasciavano i loro porti. Alla fine degli anni venti lo stato di sofferenza dell'economia italiana, reduce dal primo dopoguerra, non consentiva di mantenere una flotta considerevole e venne pertanto deciso di ridurre il bilancio navale; conseguentemente venne  deciso di ritirare dal servizio le corazzate Dante Alighieri e Cavour e così il 1º luglio 1928 la nave venne posta in disarmo, per essere radiata e smantellata dopo poco.
La Dante Alighieri in navigazione
 

10-4-2019