Germania (1919-1945)
"OSTMEDAILLE" ( MEDAGLIA FRONTE DELL'EST)) CON BUSTA E ATTESTATO RILASCIATO DURANTE L'OPERAZIONE "ZITADELLE" 
Prezzo: Euro 180,00 (attestato+medaglia+busta - cod. nr. 12248
Il punzone "100" sull'anello ad indicare il fabbricante Rudolf Wachter & Lange di Mittweida
Il timbro sulla bustina dello stesso fabbricante
Esemplare originale in ottimo stato della "Ostmedaille"  marcata "100" sull'anello ad indicare il fabbricante "Rudolf Wachter & Lange" di Mittweida, completa della sua bustina di presentazione marcata con il nome dello stesso fabbricante, insieme con l'attestato originale di conferimento firmato a penna dal Major comandante dell'Heeres Artillerie Abteilung 345. L'attestato è stato conferito all'Obergefreiten Karl Roemer e porta la data del 1.8.1942.
Questa è una delle date nelle quali furono fatte le assegnazioni della Ostmedaille, istituita il 26 maggio 1942, a tutti coloro che che avevano combattuto sul fronte russo durante il primo inverno di guerra dal 15 novembre 1941 al 15 aprile 1942.

Queste medaglie erano coniate inizialmente con una lega metallica bianca in forma concava sul dritto e convessa sul rovescio. I bordi e l'elmetto di acciaio erano rifiniti con una placcatura d'argento mentre tutto il resto era brunito. Successivamente, per le medaglie postume vennero utilizzati materiali di minor pregio.
Questo esemplare appartiene sicuramente al primo periodo di produzione, come viene confermato dalla qualità della medaglia, dalla notorietà del fabbricante e dalla tipologia dell'attestato che la accompagna. La medaglia veniva sospesa con un nastro di colore rosso scuro attraversato da tre sottili strisce centrali (bianca,nera,bianca) che la completa. Il rosso voleva rappresentare il sangue versato, il bianco la neve dell'inverno russo e il nero la memoria dei caduti. Conosciuta tra i soldati come la "medaglia della carne congelata", era tenuta in gran conto dai coloro che l'avevano ricevuta e spesso il nastro veniva indossato infilandolo nella seconda asola della giubba, come per la Croce di Ferro.

Sappiamo che Karl Roemer, ancora con il grado di Gefreiten (Caporale), era stato decorato con la Croce di Ferro di 2.Classe il 9 aprile 1943 quando era in forza alla "Stabsbattr./s.Art.Abteilung 848" (Compagnia Comando dell'848 Battaglione di Artiglieria pesante).
L'attestato di conferimento era stato firmato dal General der Infanterie Erich Jaschke che comandava il "LV Armeekorps" con il quale partecipò, proprio in quei giornio all'operazione "Zitadelle".
Il "LV Armeekorps", composto da 4 divisioni di fanteria e da alcune unita' di supporto tra le quali l'Arko (Artillerie-Kommandeure) 146, comprendente lo schwere Artillerie Abteilung 848,  partecipo' all'attacco da Nord.
A sud l'attacco principale venne condotto dalle divisioni corazzate delle SS: "Zitadelle" era cominciata e in poco piu' di una settimana avrebbe dato origine a una serie di violentissime battaglie che si risolsero il 13 luglio con la decisione di Hitler di cancellare l'operazione "Zitadelle" dopo che apprve chiaro che nessuno degli obiettivi previsti era stato raggiunto.
"Zitadelle"
non ebbe le dimensioni tragiche ed epiche di Stalingrado ma si tratto' comunque di un disastro dal punto di vista militare: dopo "Zitadelle" i tedeschi non furono praticamente piu' in grado di organizzare sul fronte orientale altre offensive su larga scala, eccezion fatta per le ultime e disperate azioni del 1945.

 

 

 27-12-2018