Altri Paesi (U.S.S.R.)
USSR RARO MANIFESTO DI PROPAGANDA NUMERATO ANNI VENTI CON CORNICE D'EPOCA
Prezzo: venduto - cod. nr. 22777
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Le lettere cirilliche che indicanola Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa
Il numero 100 in basso a sinistra

Bellissimo manifesto originale stampato negli anni venti per l'Ufficio Propaganda della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa (R.S.F.S.R.) come indicano le lettere cirilliche stampate in alto a sinistra, cioè le iniziali delle parole russe Rossijskaja Sovetskaja Federativnaja Socialisticeskaja Respublika.
Il manifesto (che misura circa 36 x 54 cm.,) raffigura un operaio delle acciaerie russe che con il dito puntato verso chi guarda grida: "TU, TI SEI OFFERTO VOLONTARIO?".

La R.S.F.S.R. fu istituita il 7 novembre 1917, succedendo alla breve Repubblica russa, come prima e più importante conseguenza politica della rivoluzione d'ottobre.
Il 10 luglio 1918 la Costituzione sovietica del 1918 fu accettata ed entrò in vigore. Entrò a far parte dell'Unione Sovietica nel 1922, un evento poi pienamente formalizzato dalla Costituzione sovietica del 1924.
In Occidente si parla spesso di "Russia bolscevica" per riferirsi a questo Stato nel periodo tra il 1917 e il 1922, mentre documenti russi dell'epoca riportano la dicitura Repubblica Russa (Rossijskaja Respublika) e Repubblica Sovietica (Sovetskaja Respublika).
Il potere nel Paese veniva esercitato dal presidente del Praesidium del Soviet Supremo della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa  e la capitale era Mosca, che peraltro era anche capitale dell'Unione Sovietica.
L'industria russa era terribilmente debole, e i suoi prodotti, che erano scarsi sul mercato, avevano prezzi molto più alti rispetto a quelli agricoli. I contadini rappresentaavano circa l'80% dell'intera popolazione ed era quindi indispensabile trasformarne una buona parte di loro in operai per raggiungere gli obiettivi fissati dalla NEP (Nuova Politica Economica). Furono quindi intraprese ampie campagne di propaganda con i mezzi dell'epoca che privilegiavano i manifesti come questo. Il manifesto è stato incorniciato probabilmente negli anni 50/60. 

 

 

16-6-2018