Germania (1919-1945)
MEDAGLIA IN ARGENTO DI FRIEDRICH AUGUST III ULTIMO RE DI SASSONIA (1904-1918) CON LA SUA SCATOLA D'EPOCA
Prezzo: Euro 120,00 (croce + scatola ) - cod. nr. 13812
Friedrich August III. (in Paradeuniform), 1912
Bellissima medaglia "Fuer Treu in der Arbeit" ( Per Fedeltà nel Lavoro ) assegnata durante il regno di Friedrich August III, ultimo Re di Sassonia, nel periodo 1904-1918.
La medaglia in argento, completa della sua scatola originale di presentazione, è stata assegnata per "Fedeltà nel lavoro" dalla Camera di Commercio e Industria di Gera nella Turingia orientale, che faceva parte del regno di Sassonia, come stampato all'interno del coperchio della scatola.
Queste medaglie, assai ambite da chi le meritava, venivano generalmente assegnate dopo 50 anni di lavoro nella stessa azienda.
La medaglia presenta sul dritto il profilo di Federico Augusto III di Sassonia, circondato dal nome in tedesco, e sul retro le parole "Fuer Treu in der Arbeit" circondate da una bellissima corona di foglie di quercia.

Federico Augusto nacque il 25 maggio 1865 a Dresda dal Re Giorgio e da Luisa di Toscana.
Nel 1877 abbracciò la carriera militare con il grado di sottotenente sebbene avesse solo 12 anni. Per merito del suo stato avanzò rapidamente di grado diventando tenente colonnello nel 1891 comandando il primo battaglione del Schützen (Füsilier)-Regiment Nr. 108.
Nel settembre del 1894 il ventinovenne principe venne promosso Generalmajor assumendo il comando della 1° Brigata Reale sassone di fanteria N° 45. Promosso Generalleutnant il 22 maggio 1898, assunse il comando della "1. Division Nr. 23" e quindi del "XII. (1. Königlich Sächsisches) Armeekorps" nel 1902. Promosso General der Infanterie un mese più tardi, mantenne il comando del Corpo fino all'ottobre 1904, quando divenne Re di Sassonia. La sua carriera militare terminò con l'ascesa al trono ma fu successivamente promosso Generaloberst e quindi Generalfeldmarschall il 9 settembre 1912.
Federico Augusto III abdicò al trono il 13 novembre 1918 nel castello di Guteborn nel Ruhland, deposto dalla rivoluzione e si racconta che durante il suo viaggio in treno verso l'esilio, venendo offeso dalla folla che lo aspettava nelle varie stazioni, esclamo' in stretto dialetto sassone: "Siete proprio un bel gruppo di repubblicani". Dopo l'abdicazione si ritirò nel suo castello di Sibyllenort nel Landkreis Oels dove morì il 18 febbraio 1932. Il suo corpo fu trasferito a Dresda e sepolto nella tomba reale della Hofkirche. Federico Augusto fu anche in gioventù un eccellente scalatore tanto da conquistare la cima del Grossglockner e di altre importanti montagne delle Alpi.

Cliccare sulle immagini piccole per ingrandirle   ( Click on the small images to enlarge them )
 
 
   

 6-4-2008