Italia ( 1940-1945 )
RARO DISTINTIVO ORIGINALE DELLA 3° BRIGATA ALPINA DI MARCIA MARCATO LORIOLI
Prezzo: Euro 300,00 - cod. nr. 20077
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Questo bellissimo distintivo fu il primo realizzato dalla Lorioli per le unità "di marcia", cioè quelle grosse unità costituite per inquadrare i complementi che affluivano dai distretti ed erano poi destinati alle unità al fronte.
Il suo numero (3) la identifica per l'unità deposito il cui compito era rifornire, adeguatamente istruiti ed equipaggiati, i rimpiazzi per l'8° Armata che, in quel momento, si trovava in Russia.

La 3° Brigata Alpina di Marcia faceva, infatti, parte dell'8° Divisione di Marcia dell'8° Armata che era costituita da tre brigate: la I, per il XXXV Corpo d'Armata del C.S.I.R., era di stanza a Milano ed era costituita in pratica da bersaglieri inquadrati nell'8°, 9° e 52° Reggimento di Marcia, più il 30° Reggimento dislocato sul Fronte Russo, la II per il II Corpo d'Armata, di stanza a Bologna, era articolata su quattro reggimenti di Fanteria, di cui il 3° e 5° in patria mentre il 2° e il 7° erano in Russia, ed infine la III Brigata, a Bergamo, con il 102°, 103° e 104° Reggimento Alpini di Marcia per il Corpo d'Armata Alpino, anche quello in Russia.
Il distintivo, realizzato in metallo dorato e smalti policromi, ha forma rettangolare e misura 32 x 23 mm disposto verticalmente. Sullo sfondo una cima bianca che si staglia nel cielo azzurro con, sovrapposto, uno stendardo russo con falce e martello, afferrato dall'artiglio di un'aquila. In basso, in campo verde, la scritta dorata "BRIGATA ALPINA DI MARCIA" su tre righe e in fianco un grande "3" nero di pari altezza.
Il disegno voleva rappresentare un momento della situazione militare dell'estate 1942, quando sembrava proprio che mancasse un ultimo sforzo per vincere il conflitto, con i tedeschi lanciati verso Mosca e il Corpo Corazzato Italo-Tedesco vicino ad Alessandria in Africa. Sul retro un spilla di sicurezza verticale con copri spilla rotondo e intestato "F.M. LORIOLI FRATELLI". Il distintivo è in condizioni perfette con tutti gli smalti intatti (solo una sottilissima linea di frattura tra le due cime deo monti, praticamente invisibile ad occhio nudo) ed una giusta patina d'epoca.


 
Mussolini ispeziona i reparti dell'Armata del Po, che costituiranno il C.S.I.R. ( Foto tratta dal sito "Avanti Savoia" )
 

8-12-2014