Germania ( 1919-1945 )
ANELLO IN ARGENTO PUNZONATO COMMEMORATIVO DELLA COSTRUZIONE DEL "WEST WALL" (VALLO OCCIDENTALE) CON TESCHIO FRONTALE
Prezzo: Euro 240,00 - cod. nr. 24409
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Bellissimo anello  dai dettagli eccezionali, quali non si trovano neanche negli esemplari di maggior prestigio come quelli delle SS. L'anello, realizzato in argento è marcato sull'esterno della fscia con il punzone "800" e all'interno con il marchio dell'RZM e un punzone che sembrerebbe "900". La presenza dei due punzoni si spiega con la presenza del marchio "RZM" (Reichszeugmeisterei), l'Ente che autorizzava la produzione dei riconoscimenti e dei segni distintivi destinati al partito e alle organizzazioni da esso dipendenti.
Questi anelli sono stati ampiamente falsificati (anche se con risultati poco felici come nel'esempio a fondo pagina) e quelli originali hanno tutti lo stesso difetto di conio visibile sulla sommità del cranio del teschio. Quelli in argento furono quindi sicuramente commissionati allo stesso argentiere che li punzonò con il titolo "800" dell'argento utilizzato in una prima partita. Poichè per la gran parte erano destinati ai membri del RAD che furono impiegati nella realizzazione dellopera, dovevano avere necessariamente anche il punzone ufficiale dell'RZM che è stato sicuramente posto in un secondo momento insieme a quello "900", come si ritrova nella maggior parte dei casi.  


Molti sono i soggetti con i quali sono stati realizzati questi anelli commemorativi ma quelli con il teschio erano i favoriti tra le truppe impegnate nella costruzione del vallo o che vi stazionarono prima dello scoppio delle ostilità. L'anello ha un diametro interno di 22 mm ed è quindi adatto alla mano di un uomo di taglia medio/grande. La parte bassa delle fasce laterali è consumata da entrambi i lati a conferma di un uso prolungato nel tempo.


La "West Wall" o "Deutsches Schutzwall"  , era una linea difensiva tedesca contrapposta alla "Linea Maginot" francese, alla quale gli alleati diedero il nome di "Linea Sigfrido", era una sezione della "Linea Hindenburg" della prima guerra mondiale.
Era un sistema di difesa lungo 630 km , costituito da 18.000 tunnel, bunker e barriere anticarro, che iniziava sulle alture del paese di Cleviers, alla frontiera con l'Olanda, e terminava a Weil am Rhein sul confine svizzero. A differenza della linea Maginot fu progettata con propositi propagandistici, anche se poi servì in parte a rallentare l'avanzata degli alleati dopo lo sbarco in Normandia nel 1944. Venne realizzata dal 1938 al 1940.


Il 2 agosto 1939 Hitler istituì una medaglia come segno di riconoscenza per disegnatori, progettisti e lavoratori che avevano partecipato alla costruzione della Linea Sigfrido e di altre fortificazioni di difesa lungo il confine occidentale della Germania. Ne furono anche insigniti i membri delle Forze Armate che erano di stanza in queste fortificazioni prima del maggio 1940. Alla fine del 1940 ne erano stati distribuiti circa 500.000 esemplari, realizzati in ottone verniciato in bronzo. Un secondo lotto di medaglie - questa volta in zinco verniciato in bronzo - fu realizzato alla fine del 1944 per un gran numero di lavoratori e soldati che avevano contribuito al rafforzamento della Linea Sigfrido dopo l’invasione alleata in Normandia.
( La cartina è stata ricavata dal sito "Wikipedia" ).


 

Ecco un esempio dello stesso anello non originale
 

7-3-2020