Italia (1919-1939)
DISTINTIVO DA GIACCA DEL GRUPP RIONALE FASCISTA "EMILIO TONOLI" DI MILANO
Prezzo: Euro 200,00 - cod. nr. 22624

Raro distintivo originale indossato sulla giacca dei membri del Gruppo Rionale Fascista "Emilio Tonoli" di Milano.
Il distintivo in metallo dorato e smalto a fuoco nero, riproduce le due teste di lupo che erano il simbolo del gruppo che Mussolini chiamò "Lupi dell'Acquabella" (l'attuale quartiere Monforte di MIlano), e un grande fascio littorio.
E' stato realizato dallo stabilimento S.Johnson di Milano (come si vede dal marchio posto sul piedino) probabilmente nella seconda metà degli anni Venti.  


Il Gruppo Rionale Fascista "Emilio Tonoli" aveva ricevuto da Mussolini l'appellativo "Lupi dell'Acquabella" quando, nel settembre del 1922 i suoi membri avevano cosrtituito la Squadra d'Azione dedicata al martire fascista. Si erano conquistati questo nome per aver preso d'asslto espugnandolo, il munitisimo rione rosso dell'Acquabella, all'epoca zona periferica del rione Monforte.
Emilio Tonoli era nato a Milano il 21.3.1900. Partecipò alla guerra 1915-18 come sottotenente degli alpini, ottenendo una medaglia di bronzo al V.M. e tre croci di guerra al merito. Si iscrisse al Fascio di Milano e fu alfiere della Squadra Antonio Sciesa. Cadde ucciso da colpi d'arma di fuoco, mentre cercava di superare i reticolati durante l'assalto alla sede dell'Avanti! nelle giornalte dello "sciopero legalitario".
Nel settembre successivo alcuni squadristi della Sauro costituirono una nuova squadra a lui intitolata, riunendo gli elementi di fede fascista del quartiere Monforte-Acquabella di Milano. Come simbolo vennero adottate le due teste di lupo affiancate, che comparvero nei primi distintivi della Squadra (a volte con il motto Usque ad Astra), rifacendosi all'appellativo mussoliniano di "Lupi dell'Acquabella".
(Notizie storiche tratte dal volume "I Gruppi Rionali Fascisti di Milano" di Fausto Sparacino, edito da Ritter Edizioni nel 2013)

 
 

9-12-2018