Germania (1919-1945)
ECCEZIONALE LOTTO DI ATTESTATI DI UN MEMBRO DEL "FLAKREGIMENT 137" DISLOCATO A TORINO NEL 1944 
Prezzo: Euro 400,00 - cod. nr. 24352
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
L'Oberst Hans-Wilhelm Doering-Manteuffel, firmatario di entrambi gli attestati di conferiomento delle decorazioni
Questo lotto di  attestati di assegnazione di altrettante decorazioni è eccezionale per tutta una serie di motivi:
innanzittutto le date di assegnazione che vanno dal febbraio al marzo 1945, quindi nell'ultimissimo periodo del conflitto, prima della resa della 15.Flakdivision in Austria.

In secondo luogo per l'unità di appartenenza dell'Unteroffiezier Gustav Heske, che era la 3./Schwere Flakabteilung 573/v/Gn. (3° batteria del battaglione contraerea pesante 573/Gn). Questa unità era stata costituita nel maggio del 1943 nel Luftgau VII su 4 batterie e impiegata in loco, nella area della Baviera meridionale e del Salisburghese.
Nel marzo del 1944 venne trasferita in Italia, a Torino, insieme a molte altre unità della Flak, a partire dal gennaio 1944, che dovevano difendere le fabbriche dalle incursione aeree alleate. Furono anche realizzate delle postazioni fortificate sulle colline che circondano Torino delle quali esistono trace ancora oggi.

Il terzo motivo di estremo interesse collezionistico è il raro documento che accompagna l'attestato per il "Kampfabzeichen der Flakartillerie" nel quale sono indicate le 8 azioni alle quali avbeva partecipato l'Unteroffizier Heske , necessarie per l'assegnazione del distintivo. Si tratta di 8 abbattimenti di bombardieri alleati a partire dal 3.4.1944 ( un aereo non identificato nelle vicinanze di Herczogfalva in Ungheria dove l'unità era appena arrivata dall'Italia)), per proseguire il 13.4.1944 con un Liberator abbattuto alle 13.30 vicino a Paripas (oggi in territorio serbo), un Wellington abbattuto il 5.5.1944 a Budapest, un Fortress II abbattuto il 27.6 a Bugyi e per finire con quattro abbattimenti di altrettanti Liberator nella stessa giornata, il 2.7.1944, durante un'unica incursione nemica. Con questi 8 abbattimenti Heske aveva raggiunto i 16 punti necessari per ottenere il distintivo. Tutti ovviamente erano stati confermati in tempi successivi dai comandanti della batteria e registrati dall'Ufficio del Personale della Luftwaffe.
Il 19 luglio1940 lo Studio Peekhaus, su incarico di Hermann Goering, presentò un progetto per il "Kampfabzeichen der Flakartillerie" (Distintivo Luftwaffe per la Guerra Contraerea) che venne approvato ed ufficialmente istituito il 10 gennaio 1944, anche se attribuito in precedenza, con un criterio di assegnazione a punti che prevedeva il raggiungimento di 16 punti per averne diritto. I punti si acquisivano abbattendo uno o piu' aerei nemici, con combattimenti a terra o atti di coraggio nel corso di una difesa aerea. Il distintivo era indossato sul lato sinistro dell’uniforme sotto il taschino.
La raità di questo documento è però enormemente aumentata dal fatto che porta la data del 22.11.1945 e il timbro completo di svastica con il Feldpost nr. L 02882 che era stato assegnato all'Amministrazione dell'Esercito fino alla fine della guerra. Questa data straordinarioasi si spiega con il fatto che la 15.Flakdivision, dopo essersi arresa agli americani che fecero prigioniero il suo comandante il Generalmajor Hans-Wilhelm Doering-Manteuffel, mantennero in efficienza l'unità per alcuni mesi, pare sotto il comando del Oberst Rittner, probabilmente in previsione di un attacco da parte delle truppe sovietiche.
Entrambi gli attestati sono firmati dal comandante della divsione, Hans-Wilhelm Doering-Manteuffel; il primo, quello per la Croce di Ferro di 2.classe, con il grado di Oberst (Colonnello) l8 febbraio 1945 e il secondo, quello per il Flakabzeichen con il grado di Generalmajor, il 2 marzo 1945.
Hans-Wilhelm Doering-Manteuffel era nato il 17 luglio 1898 a Golina, nella Bassa Slesia. Giovane ufficiale di artiglieria, durante la prima guerra mondiale fu decorato con la Croce di Ferro di 2.classe del 1914. Dopo la fine del conflitto entrò nei Freikorps come ufficiale d'ordinanza della II Marine Brigade o Ehrhardt Brigade con la quale partecipò alla soppressione della prima insurrezione dell'Alta Slesia nel 1919.
In ottobre ritornò nei ranghi dell'Esercito in artiglieria venendo promosso Oberleutnant (Tenente) il 1.4.1925. Rimase nell'esercito fino al 1.4.1935, passando nei ranghi della Luftwaffe al momento della sua costituzione con il grado di Hauptman (Capitano) come comandante di una batteria del Flakabteilung Ludwigsburg.
L'1.1.1937 venne promosso Major e il 1.11.1938 comandante dell'Ausbildungsstab Flak-Scule I di Renik. Il 1.6.1939 venne promosso Oberstleutnant (Tenente Colonnello) e comandante della Flak Schiessplatz di Renik.  

Assunse il comando del Flak Regiment 101 il 6.7.40 quando si trovava in Francia con il I.Flakkorps nell'area di Parigi. Rimase al comando del reggimento durante l'invasione della Polonia e poi durante l'Operazione Barbarossa. Il 17 luglio 1939 ricevette la Croce di Ferro di 2.classe del 1939 e il 19 dicembre 1939 quella di 1.classe dopo essere stato ferito. Il 1.1.1942 fu promosso Oberst (Colonnello) e il 27 aprile del 1942 fu decorato con la Croce Germanica in Oro dopo aver lasciato il comando del reggimento un mese prima. Il 5.5.1942 divenne Oberst nel comando della Feld-Flak-Schule di Berlino-Lanlwitz.Dal 26 giugno 1942 occupò alcuni incarichei presso il Ministero dell'Aviazione e partecipò alla missione della Luftwaffe in Romania all'inizio del 1943.
Il 3 aprile 1944 assunse il comando del del Flak-Regiment 101(mot) con il quale combattè in Russia nell'area di Minsk in supporto alla 9.Armee. Nel luglio fu ricoverato in ospedale  per una ferita e il 10 settembre 1944 ricevette la Ritterkreuz (Croce di Cavalire). Il 30 0ttobre assunse il comando della 20.Flak Division che mantenne fino al 19.1.1945 quando assunse il comando della 15.Flak Division, ancora con il grado ufficiale di Oberst con il quale ha firmato l'attestato della Croce di Ferro di 2.classe dell'Unteroffizier Heske il 28 febbraio 1945. Pochi giorni dopo ha firmato l'attestato del Flakabzeichen con il grado di Generalmajor anche se la sua promozione ufficiale risale al 20 aprile 1945 . L'8 maggio 1945 si arrese agli americani con la sua divisione e fu tradotto in prigionia per essere rilasciato dopo 4 mesi. E' morto il 21 gennaio 1961 a Stoccarda.
La 15.Flak Division (mot) fu formata a Ploesti (Romania) il 1° marzo 1943, dallo staff della III.Flak Brigade e truppa proveniente dalla 5.flak Division.
A partire da maggio era dislocata nel settore sud del Fronte Orientale, supportando a pià riprese l'Heeresgruppe Sud, l'Armeekorps A, la 17.Armee, la 1.Panzerarmee, Armeekorps Sud Ukraine e la 6.Armee. La divisione combattè nella Russia meridionale, nella marcia su Rostov, nel Caucaso, nel Kuban, nella ritirata sul Dnieper, in Bessarabia e in Romania. Il 22 agosto 1944 agì da supporto alla 6.Armee incorporando il Flak Regiment 4 a Jassy e il 12° a Kostanza; il Flak Regimnt 104 a Romanesti e il 133° a Klausenburg. Quel giorno la Romania lasciò l'alleanza con l'Asse e aprì le sue linee all'Armata Rossa che lanciò un'imponente offensiva nella mattinata. La 15.Flak Division era ampiamente distrutta alla data del 21 agosto. I resti motorizzati riparaono in Ungheria, dove assorbirono i resti della 5.Flòak Division. A questo punto facevano parte della divisione  il 4, 7 e 153 Flak-Regiment. La divisione impiegò il resto del tempo  nel Stuhlweissenburg, in Ungheria, e nella difesa dell'Austria.  Si arrese agli americani l8 maggio 1945,
 
 
     

 30-1-2020