Italia (1919-1939)
BELLISSIMA CROCE COMMEMORATIVA ORIGINALE DEGLI ARDITI D'ITALIA MARCATA "FASSINO" TIPO "B"
Prezzo: Euro 1600,00 - cod. nr. 24147

Rarissimo esemplare originale della famosa "Croce degli Arditi" emessa nella prima meta' degli anni venti dall'associazione che riuniva i reduci della specialita' Arditi dell'Arma di Fanteria.


Si tratta di una croce commemorativa della Prima Guerra Mondiale realizzata in bronzo argentato con smalto nero sui bracci in condizioni perfette. Sul fronte nessuna scritta ma solo un teschio centrale glorificato da una corona di alloro che era il simbolo degli arditi.
Il pugnale tra i denti  a significare l'aggressività del corpo. Tra i bracci un gladio cirondato da una corona d'alloro con la scritta "FERT" sul guardiamano. L'impugnatura del gladio dello stemma è a forma di testa d'aquila come in tutti gli originali.
L'appicicagnolo è coniato nel contorno superiore ed è unito da una campanella mobile all'anello, di dimensioni appropriate per il passaggio del nastro. La croce è, infatti, completata da un nastro nero di seta montato a "chatelaine" che ne consentiva l'applicazione al bottone del panciotto.


Assieme all'insegna veniva rilasciato un apposito brevetto di concessione consistente in un talloncino numerato riproducente la croce con nastro, su cui c'è la stelletta argentea, completato con le generalità dell'insignito.
Sul nastro di questa croce i proprietari applicavano anche fantasiose fascette, teschi, gladi o distintivi di vario tipo. L'anno di coniazione è il 1924 anche se è certo che il nastro nero era già in uso al termine della guerra, esso è infatti citato e quindi "ufficializzato" da Gabriele D'Annunzio in un suo discorso al Teatro Verdi di Fiume il 27 ottobre 1919 davanti ad alcuni reparti di arditi.


Questo esemplare, in ottime condizioni di conservazione, e' stato fabbricato dalla ditta Fassino di Torino e sul retro in basso è visibile il suo inconfondibile marchio in rilievo. Al centro è presente la legenda "A RICORDO DEI GLORIOSI CORPI D'ASSALTO ARDITI D'ITALIA A NOI!"  in rilievo, il che la identifica nel tipo "B". Il tipo "A" infatti presenta il marchio incusso che sormonta la parola "DEPOSITATO", scomparsa nella coniazione successiva. Le Croci degli Arditi di Fassino, soprattutto quelle di tipo "B", presentano quasi tutte un "difetto di conio" al verso, più o meno evidente, costituito da un segno circolare al centro, probabilmente derivato dallo stiramento del metallo durante la tranciatura dei contorni e dell'interno dei gladi; questa croce ne è esente e questa sua perfezione di conio la rende ancora più rara.
Il simbolismo di questa croce è talmente forte che viene prodotta ancor oggi da ditte private, senza la legenda al rovescio e destinata a ben altro "mercato". Tutto ciò rende gli esemplari originali come questo, estremamente rari e ricercati.

 

 

4-11-2019