Albania (1919-1939)
BELLISSIMO ANELLO COLONIALE ANNI TRENTA   IN ARGENTO E ORO PUNZONATO "800" 
Prezzo: Euro 280,00 - cod. nr. 24378
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Il punzone dell'argentiere e quello "800" del titolo dell'argento
Un meharista del VI Gruppo Sahariano
Questo bellissimo anello, databile agli anni trenta, è stato  realizzato da un argentiere di eccezionale bravura, specializzato nella produzione di anelli in argento per i funzionari dei nostri possedimenti coloniali o per i nostri ufficiali.
L'anello è, infatti, marcato all'interno con il marchio, reso obbligatorio dal 1934 con la legge n. 305 per l'identificazione dell'argentiere, e costituito da una losanga con all'interno un numero che identificava l'argentiere, al centro un fascio littorio e a destra la sigla che indicava la provincia di appartenenza. In questo caso, purtroppo il punzone non è leggibile e quindi non ci è possibile individuare il nome dell'argentiere. La losanga è accompagnata da un punzone ovale contenete il titolo dell'argento espresso in millesimi: "800".
L'anello ha il corpo in argento e le inserzioni decorative applicate in fronte e sui lati della fascia in oro zecchino, come spesso avveniva per i manufatti più importanti. 

Era stato sicuramente commissionato e indossato indossato a lungo da un ufficiale delle nostre truppe coloniali.
L'anello, infatti, presenta sul fronte l'immagine stilizzata di un "meharista" in oro che fa pensare ad un ufficiale di uno degli squadroni dei Gruppi Sahariani operanti in Cirenaica e in Tripolitania. 
Nella parte alta delle due fasce laterali è stata applicata in oro zecchino, come d'uso per questi anelli, una composizione costituita da una palma e quella che a prima vista sembra una moschea con il minareto. Questa immagine sembreerbbe escludere l'Africa Orientale, prevalentemente cristiana. L'anello ha una misura interna di circa 20 mm, quindi perfettamente adatto ad una mano maschile di medie dimensioni.

 
 

17-2-2020