Italia R.S.I.
RARISSIMA AQUILA DA BRACCIO PER LA LEGIONE SS ITALIANA SU PANNO ROSSO ( PRE ANZIO )
Prezzo: Euro 400,00 - cod. nr. 25226
Rarissima aquila da braccio di fabbricazione probabilmente italiana su panno rosso "pre Battaglia di Anzio" dove la Legione SS Italiana si guadagnò sul campo la colorazione in nero dei suoi fregi.
Realizzata usando due tipi di canottiglia argento diversi, mostra un manifattura molto accurata.
Quello che la rende particolare sono le sue dimensioni, maggiori di quelle delle normali aquila da braccio: misura infatti 135 mm di lunghezza e 70 mm di altezza.
Queste dimensioni sono assolutamente incompatibili per un uso sulla manica dell'uniforme e rappresentano un vero mistero collezionistico, considerando che non esistono dubbi sulla sua originalità.
Una delle ipotesi avanzate è quella che fosse stata realizzata per essere aplicata sulla manica di un cappotto. Altra ipotesi è che facesse parte di una drappella o di un'altra insegna in stoffa. Infine che potesse essere un prototipo mai utilizzato successivamente. 
Un'altra vera rarità tra le aquile da braccio realizzate per le Waffen SS.
Sarà accompagnata da una garanzia di originalità valevole senza limitazioni di tempo anche nei confronti di eventuali terzi futuri acquirenti.

Il 1° febbraio ’44 ebbe ufficialmente inizio il reclutamento volontario in Italia per completare i reparti della Waffen SS che, oltre a contrastare i partigiani, avrebbero battersi al fronte contro gli angloamericani.
Al vertice della Legione vi era l’ispettorato del Generalmajor Pietro Mannelli (con funzione anche di ispettore arruolamenti). Mannelli sovrintendeva al servizio reclutamento costituito all’inizio da 40 uffici nell’Italia settentrionale. Le unità dipendevano dal comandante Waffen SS in Italia, GGruppenfuehrer Lothar Debes, con sede a Calmiero nel veronese, che a sua volta dipendeva dal obergrueppenfuehrer Karl Wolff, comandante supremo delle SS e della polizia tedesca in Italia. In totale furono circa ventimila i volontari italiani che si posero al totale servizio della Germania.
 


 
   

9-2-21