Italia ( 1940-1945 )
BRACCIALE IN ARGENTO APPARTENUTO AD UN MARO' DEL BATTAGLIONE LUPO DELLA X MAS CON PLACCHETTA INCISA
Prezzo: Euro 800,00 - cod. nr. 24280
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Molti marò della "X Mas" usavano portare al polso un bracciale con una piccola piastrina in metallo o in argento se di produzione privata,  incisa  col nome e quello dell'unità di appartenenza. Il bracciale fungeva anche da piastrina di riconoscimento.


Questo bracciale proviene dalla Nuova Zelanda dove è stato ritrovato tra i cimeli di un veterano della seconda guerra mondiale che aveva combattuto in Italia.
Questo è uno dei pochissimi esemplari giunti fino ai giorni nostri e costituisce un'eccezionale opportunità per tutti i collezionisti di militaria della R.S.I. e della X Mas in particolare.


La piastrina in argento presenta la bellissima incisione d'epoca NANNI TURCONI/X° MAS/Btg. "LUPO" su tre righe. Il retro della piastrina è invece liscio senza incisioni. Misura 55 x 18 mm.


Dalle nostre ricerche risulta un marò di nome Luigi Turconi, riportato tra i caduti dell'unità nel volume "Gli ultimi in grigioverde"  di Giorgio Pisanò, caduto il 17 marzo 1945 sul Senio.
Nella battaglia del Senio o battaglia dei Tre Fiumi, furono impegnate forze neozelandesi il che renderebbe spiegabile la provenienza del braccialetto, vista l'usanza degli alleati di spogliare i nemici caduti o prigionieri degli oggetti valore o delle decorazioni da riportare in patria come souvenir. Il nome "Nanni" inciso sulla placchetta è infatti un nominativo con il quale il marò era conosciuto non certo il suo nome ufficiale che poteva anche essere Luigi. Ovviamente questa è solo un'ipotesi perchè il bracciale poteva appartenere anche ad un altro marò del battaglione suo omonimo e più fortunato essendo stato fatto probabilmente prigioniero. In entrambi i casi si tratta di un cimelio di estrema rarità ed eccezionale interesse collezionistico.
 

 

30-12-2019