Italia (1919-1939)
DISTINTIVO COMMEMORATIVO DELL'INAUGURAZIONE DELLA DIRETTISSIMA BOLOGNA FIRENZE NEL 1934
Prezzo: Euro 140,00 - cod. nr. 24847
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Distintivo in metallo argentato e smalto azzurro, realizzato dalla Ditta Picchiani & Barlacchi di Firenze, in occasione dell'inaugurazione della direttissima ferroviaria Bologna-Firenze, nell'aprile-maggio 1934 Anno XII.
Il distintivo raffigura in rilievo le torri di Bologna, il dio Mercurio e una motrice in movimento su fondo di smalto azzurro. In basso, sempre con caratteri in rilievo, la scritta di cinque linee "FIERA-DI BOLOGNA-INAUGURAZIONE- DIRETTISSIMA-APRILE-MAGGIO A XII".

Sul piedino posteriore del distintivo, è presente il marchio del fabbricante "Picchiani & Barlacchi di Firenze".


Dopo la Marcia su Roma, il nuovo governo fascista, riconosciuta la necessità di attivare la nuova importante arteria ferroviaria in costruzione, ordinò che i lavori fossero condotti senza interruzioni e con la nassima alcrità possibile.
Sui primi del 1925 furono avviate trattative con diverse ditte per la consessione di tutti i lavori ancora da assegnare compresa la grande galleria. A seguito delle esagerate richieste delle ditte interpellate, la Commissione ministeriale decise che i lavori sarebbero stati conclusi direttamente a cura dello stato.


All'inizio del 1934 l'opera gigantesca, grazie alla fervida attività di dirigenti e maestranze, fu conclusa a dimostrazione dela valore del genio italico durante il fascismo.
Per la Direttissima Bologna-Firenze furono eseguiti 5,450000 mc di rilevati, 5 milioni di mc, di scavi, dei quali 2,865.000 per gallerie e 1,800,000 mc. di murature.

Nei giardini della Montagnola, a Bologna, dal febbraio 1934 viene costruioto in soli 40 giorni, con turni di lavoro giorno e notte, il Padiglione  che ospiterà  la mostra "Direttissima", dal 22 aprile al 20 maggio 1934, a cura dei ministeri del Lavori Pubblici e delle Comunicazioni, con plastici, grafici, fotografie e cimeli legati allo scavo della Grande galleria dell'Appennino e alla costruzione della linea ferroviaria.
Il 22 aprile Vittorio Emanuele III inaugura la Direttissima e compie un vero e proprio tour de force di inaugurazioni a Bologna.

 

Viadotto di legno della ferrovia di servizio per la costruzione della Direttissima
 

26-9-2020