Italia (1940-1943)
RARO DISTINTIVO ORIGINALE DEL BATTAGLIONE "VAL NATISONE" MARCATO LORIOLI
Prezzo: Euro 250,00 - cod. nr. 19543
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Bellissimo distintivo di apprtenenza del Battaglione alpino "Val Natisone" realizzato in metallo dorato e smalti policromi dalla Ditta Lorioli di Milano nel 1940 su ordinazione del Tenente Colonnello Del Din, comandante del battaglione.


Il distintivo da petto, dorato e smaltato, ha la forma di rombo irregolare con una stella alpina bianca al centro in campo verde e due bande laterali bianche. Sotto il bordo superiore la scritta "BATTAGLIONE", in basso la cifra "8" e al centro la scritta "VAL NATISONE". E' intestato sul retro sia sul coprispilla che sul corpo, con il marchio Lorioli. E' in splendide condizioni di conservazione con solo una piccolissima scalfittura dello smalto bianco in alto a destra,


Il rapporto tra la Ditta Lorioli e il Colonnello Del Din fu piuttosto burrascoso a partire dalla presentazione del primo bozzetto del distintvo quando il battaglione apparteneva all'8° Reggimento Alpini, per finire con la realizzazione dell'ultimo modello, come questo, quando il battaglione era passato alle dipendenze del Raggruppamento Truppe da Montagna "Alto Isonzo" ed infine al 1° Gruppo Alpini Valle.


I primi distintivi inviati al battaglione avevano le scritte in azzurro sbiadito mentre il Colonnello Del Din sosteneva di aver approvato il bossetto con le scritte in azzurro cupo. Naturalmente Lorioli dovette procedere a realizzare i nuovi distintivi secondo il desiderio di Del Din. In un documento del 18.1.1940 del Din scriveva di aver ricevuto 229 distintivi giusti (scritte in azzurro cupo) ma di non volerli "vendere" prima di aver smaltito quelli sbagliati (azzurro sbiadito). Si calcola che siano stati complessivamente circa un migliaio i distintivi forniti da Lorioli di cui 2/3 sbagliati e 1/3 giusto, quindi oggi quello più raro dei due.
Il termine "vendere" usato dal Comandante del battaglione ci fa capire che questi distintivi non venivano distribuiti ai membri del battaglione ma acquistati dagli stessi.

Il "Val  Natisone" fu costituito il 15 febbraio 1915 al comando del 1° Capitano Giorgio Lanzoni.  Il mattino del 24 maggio 1915 il battaglione, che faceva parte del Gruppo Alpino "A" comandato dal Col. Tedeschi, passa la frontiera e occupa le pendici del Monte Kuk. Il 18 dicembre 1917  sull'Asolone, è attaccato da reparti d'assalto del gruppo “Krauss” e dopo un’ accanita lotta nella quale perde la quasi totalità dei suoi effettivi è costretto a ritirarsi. Il 25 febbraio 1918 è sciolto e i suoi elementi passano in forza ad altri battaglioni alpini.


Nell’agosto 1939 è mobilitato ed inquadrato nel raggruppamento alpino “Alto Isonzo”. Il 1° maggio 1940 il raggruppamento è sciolto e sono costituiti due gruppi alpini “valle”. Il “Val Natisone” (ten.col. Del Din) unitamente ai btg “Val Tagliamento”, “Val Fella” e gruppo artiglieria “Val Tagliamento” costituisce il 1° gruppo alpini “valle”. Nel giugno 1940 è a copertura della frontiera con la Jugoslavia.
Nella prima decade di novembre il 1° gruppo alpini “valle” giunge in Albania, dove  passa a disposizione del XXV corpo d’armata. Partecipa a tutta la campagna contro la Grecia venendo quasi annienatato. Durante questo periodo muore in ospedale il Colonnello Del Din, anziano e gravemente ammalato, e il comando del battaglione viene assunto dal Colonnello Pizzi. Al valoroso battaglione è concessa la medaglia d’argento al valor militare.


Dall’agosto a ottobre il “Val Natisone” presidia la zona di Podgoriza in Montenegro. In agosto del 1942, vista la normalizzazione della situazione montenegrina, il 1° gruppo alpini “valle” rientra in Italia e viene dislocato in Valle d’Aosta sino a metà novembre. Si trasferisce con compiti d’occupazione a Grenoble in Francia sino alla fine dell’anno.
Rientrati in Italia, i reparti sono disposti tra Piemonte e Liguria con compiti di ordine pubblico e vigilanza delle coste. Il “Val Natisone” verso la metà di luglio assorbe il battaglione “Cividale bis” e alla fine del mese sarà sciolto dando vita al battaglione “Cividale”.

 
   

13-3-2020