Italia (1919-1939)
RARO OROLOGIO DA TAVOLO "IMPERIALE" A FORMA DI FASCIO LITTORIO CON OROLOGIO "JUNGHANS" FUNZIONANTE
Prezzo: Euro 1100,00 - cod. nr. 14485
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Bellissimo ed oggi rarissimo esemplare del famoso orologio "Imperiale" di epoca fascista, realizzato in metallo cromato e raffigurante un fascio littorio con incorporati un orologio rotondo, perfettamente funzionante, e l'mmagine della "Italia Turrita" che corre su una biga trainata da due cavalli, tenendo in braccio un grande fascio. La cromatura originale si è opacizzata con il passare dei decenni, lasciando però una bellissima patina d'epoca, forse ancora più apprezzabile sotto il profilo collezionistico e sicuramente preferibile agli esemplari rinichelati di recente.
A completare l'opera vi era un carillon interno che, una volta caricato a molla con l'apposita chiave, suona l'inno fascista "Giovinezza". Purtroppo, come accadeva nella maggior parte degli esemplari, il carillon estremamente delicato si rompeva e quindi veniva estratto per ripararlo. In questo caso sembra sia mancante anche se non vi sono segni apparenti di un qualsiasi intervento. 
Quello che però caratterizza maggiormente il fascio è 'orologio marcato "Junghans" cioè una delle fabbriche tedesche di orologi più importante dell'epoca. L'orologio si carica facilmente dal retro, estraendolo dal corpo del fascio ed è perfettamente funzionante anche se una piccola revisione, dopo tanti anni, può essere consigliata per utilizzarlo quotidianamente.
Sulla base dell'orologio e' inserita con due viti una targhetta con il numero identificativo del pezzo. L'orologio, brevettato, veniva venduto, o donato a fronte del versamento di un obolo a "parziale beneficio degli Orfani di Guerra delle Colonie Giovani Lavoratori".
La sua altezza e' di 36 cm e 12 cm il diametro della base.  Un esemplare identico e' riprodotto a pagina 194 del 1° volume della trilogia "Ieri ho visto il Duce" di Maffei, Raspagni e Sparacino.
Sono state ritrovate alcune ricevute rilasciate agli acquirenti per il versamento di acconti da 20 Lire che ci consentono di stimarne approssimativamente il prezzo che doveva essere di almeno 200 Lire, una cifra di tutto rispetto per l'epoca, e datare  a fine anni Venti la produzione e la vendita di questi eccezionali orologi.
   
 
 

 

   
   

 30-4-2020