Italia (1919-1939)
RARISSIMA TESSERA DEL "KIT CAT CLUB" DI LONDRA FINE ANNI VENTI INTESTATA AD UN ASSO DELL'AVIAZIONE ITALIANA DIVENUTO GENERALE 
Prezzo: Euro 600,00 - cod. nr. 25271
Silvio Scaroni
La sala da ballo del Kit Cat Club

Questa tessera è estremamente rara solo per il fatto di essere stata rilasciata dal famoso Kit Cat Club di Londra nella seconda metà degli anni Venti, ma lo diventa ancora di più se si legge il nome del proprietario della tessera: Silvio Scaroni Cap.


Si tratta infatti dell'asso dell'aviazione italiana della aprima guerra mondiale, che per le sue imprese si guadagnò cinque medaglie di cui una d'oro e l'appellativo di "asso degli assi viventi".
La sua carriera bellica si interruppe quando perse i sensi e precipitò da 4000 metri, riavendosi prima dello schianto e atterrando in emergenza nelle vicinanze del Monte Grappa. Fu ricoverato in ospedale, dove rimase 5 mesi assistendo alla fine del conflitto.


Dopo la fine della guerra continuò la carriera in aviazione rientrando in servizio nel febbraio 1919 quando fece parte della delegazione in Argentina che promuoveva i prodotti dell'industria aeronautica italiana. Si congedò nel 1920, ma continuò a ricoprire incarichi ufficiali. Venne richiamato in servizio come Capitano con la Regia Aeronautica e diventò addetto aeronautico dell'ambasciata italiana a Londra, poi di quella a Washington fino al mese di ottobre del 1933. Poi fino al 1935 fu aiutante di campo effettivo di re Vittorio Emanuele III.


Proprio nel periodo della sua permanenza a Londra, Scaroni ha ricevuto la sua preziosa tessera di membro del Kit Cat Club, ben lieto di poter annoverare tra i suoi iscritti un asso dell'aviazione e addetto militare dell'ambascuata italiana. E' probabile che Scaroni fu trasferito a Washington prima della chiusura del Kit Club Club , non vdendone così la triste fine.


Dopo aver frequentato il I° corso di Alti Studi della Scuola di guerra aerea, tra il 1935 e il 1937, nel grado di Colonnello, comandò la missione militare aeronautica italiana in Cina presso Chiang Kai-shek, in sostituzione di Roberto Lordi richiamato in Italia. Pubblicò i propri diari su entrambe queste esperienze, così come sul periodo della Grande Guerra. Nel 1937 diventa Generale di Brigata Aerea per meriti straordinari.
Al 10 giugno 1940 Scaroni era a Torino-Caselle al comando della 2ª Divisione Aerea Caccia Terrestre “Borea” nella 1ª Squadra aerea. Durante la seconda guerra mondiale, sempre nel 1940 fu promosso generale di divisione aerea e ricoprì diversi incarichi. Comandò tra l'altro le forze aeree italiane della Sicilia dal dicembre 1941 al gennaio 1943. In tale occasione si scontrò con Hermann Göring, che accusava gli italiani di scarso supporto agli attacchi aerei della Luftwaffe su Malta. Dal febbraio 1943 diventa Aiutante maggiore in 2ª della 1ª Squadra aerea. Dopo l'armistizio di Cassibile nel giugno 1946 transita in ausiliaria e nel dicembre 1950 diventa Generale di Squadra ritirandosi a vita privata sul lago di Garda a Calvagese della Riviera (BS). Morì a Milano all'età di 84 anni. .


Il Kit Cat Club in Haymarket a Londra venne aperto nell'estate del 1925 ed immediatamente divenne il locale notturno più famoo di Londra. Era considerato il locale più elegante e sontuoso in Europa e l'unico fabbricato di Londra che fu costruito per diventare un club.
Era situato in posizione centrale, nel cuore del West End, con l'rntrata principale dall'Haymarket. Era frequentato da membri ultra chic, inclusi principi, primi mistri, duchi e loro colleghi nobili.
Apriva le sue sale per drinks e aperitivi alle 22 e intratteneva gli ospiti con cantanti, ballerini, acrobati e giocolieri. Si riempiva solitamente alle 23.30, quando si svuotava il vicino teatro, di un pubblico elegante e cosmopolita, ma non vi era spazio per chi aveva un conto in banca ridotto. Ospitò gli artisti più famosi del momento come le Dolly Sisters provenienti dal Moulin Rouge, il duo di danzatori americani de Marcos, i Gypsy Roumage, Maurice e Eleanor Ambrose, ecc...
L'11 dicembre 1926 il Kit Cat Club fu chiuso per tre mesi dalla polizia per aver servito alcolici oltre l'orario consentito. Riprì nel 1917 come ristorante e non più come club. Malgrado le attrazioni internazionali ospitate, il Kit Cat navigava finanziariamente in brutte acque e nel 1931 fu costretto a chiudere.

 

23-8-2020