Germania (1919-1945)
SPLENDIDA BUSTINA (SCHIFFCHEN) DA UFFICIALE DELLE "KRADSCHUTZEN TRUPPEN" MODELLO 1938 CON EXPERTISE
Prezzo: Euro 850,00 - cod. nr. 25043

La "bustina" (die Feldmuetze), detta comunemente "Schiffchen", nei diversi tipi esistenti era indossata da tutti i ranghi dell'Esercito tedesco ed era prescritta in tutti quei casi in cui non erano utilizzati l'elmetto d'acciao (der Stahlhelm) o il berretto
(Schirmuetze).


Il nuovo "Feldmutze" da ufficiale, entrato in uso il 6 dicembre 1938, aveva la stessa forma di quello in uso presso la truppa, con alcune differenze: realizzazione in tessuto di lana pettinata (Doeskin) per gli esmplari prebellici, sostituita poi dal panno con un 30% di fibre sintetiche, emblema nazionale del tipo adottato il 19 giugno 1937 per il vecchio Feldmutze, coccarda di nuovo tipo ricamata in filo di alluminio e filettature in filo di alluminio lungo la circonferenza superiore e sui bordi anteriori dei lembi laterali copri orecchie. Sulla parte frontale il solito gallone capovolto nell'appropriato "Waffenfarbe" rosso rame (kupferbraun), entro il quale era sistemata la coccarda, ornata anch'essa di un bordino argentato. Questo colore era identificativo delle "Kradschuetzen Truppen"   (Motociclisti)


Nel settembre 1942, una disposizione ufficiale eliminò l'uso della "V" rovesciata con i colori dell'Arma di appartenenza. Questa bustina è stata sicuramente realizzata prima di tale data. L'emblema nazionale, a riprova della sua originalità, è ricamato a macchina in filo color argento applicato su un supporto di stoffa blu-verdastro cucita a sua volta sulla bustina. La coccarda è del tipo tridimensionale per ufficiali e tessuta a mano. La fodera interna, in tessuto misto cotone, e' di colore beige e sulla parte anteriore è cucita una fascia di pelle di protezione..  Su entrambi i lati della bustina è presente un occhiello d'areazione, a 1 cm al di sotto della cupola. La taglia non è indicata ma è  a medio/piccola.
Un pezzo da grande collezione garantito originale da MyMilitaria, senza limitazioni di tempo, anche nei confronti di eventuali terzi futuri acquirenti e accompagnato dalla Garanzia di Atenticità rilasciata dal Prof. Antonio Scapini, autore di diversi volumi sulla militaria tedesca e moderatore di alcuni importanti forum internazionali.


Le "Kradschuetzen Truppen"   (Motociclisti) erano unità di fanteria i cui membri erano dotati di motocicletta, armamento leggeromo ed estremamente mobili. generalmente erano incorporate nelle divisioni Waffen-SS o Panzer.
La Wehrmacht aveva sviluppato le Kradschutzen come unità di assalto rapido e di ricognizione fin dal 1936. Furono usate massicciamente nel primo periodo della Seconda Guerra durante il famoso "Blitzkrieg" e successivamente nell'Operazione Barbarossa, durante l'invasione della Russia.


Dopo la sconfitta di Stalingrado, l'organizzazione delle truppe tedesche cambiò da offensiva a difensiva, sotto l'attacco delle forze russe. La strategia difensiva portò alla formazione di molti "Kamfgruppen", unità che combinavano la presenza di carri armati, fanteria, artiglieria ed elemnti anticarro. Un Kampfgruppe poteva avere una forza variabile da quella di Korps a quella di un plotone, a seconda delle necessità del momento. La maggior parte avevano però la forza di un battaglione e assumevano generalmente il nome di battaglia del loro comandante.
La crescita dei Kampfgruppen costituiti con reggimenti di panzergrenadier dotati di mezzi mobili semicorazzati, resero obsolete le unità di Kradschuetzen e i loro membri furono trasferiti ad altre unità e impiegati, fino alla fine della guerra, ad un ruolo di supporto come motociclisti porta ordini e per compiti di ricognizione leggera.

   
 

3011-2020