Germania (1919-1945)
STREPITOSO OROLOGIO DA TASCA "UNITAS" PLACCATO ORO CON DOPPIA CUSTODIA APPARTENUTO AD UN UN SS-STURMMAN DELLA DIVISIONE "DAS REICH"
Prezzo: prenotato - cod. nr. 25010
Andreas Geyer, in una foio tratta dall'album dei suoi ricordi
Il marchio del gioielliere impresso sotto il coperchio della scatola
Pubblicità d'epoca degli orologi ARSA-UNITAS
Questo bellissmo ororlogio da tasca, perfettamente funzionante, marcato "UNITAS" sul quadrante color champagne, e placcato in oro 40 Mikron, è appartenuto all'SS-Sturmman Andreas Geyer che serviva come "cannoniere" nella SS-Division "Das Reich".
L'orologio, in eccezionali condizioni di conservazione e perfettamente funzionante, faceva parte di un lotto di oggetti appartenuti ad Andreas Geyer e proposti per la prima volta in una importante asta internazionale. Geyer lo aveva acquistato (o gli era stato donato) nel negozio di un suo cugino che aveva il suo stesso nome e che viveva nella stessa cittadina bavarese di Selb, al confine con la Cecoslovacchia, famosa per le sue fabbriche di porcellana tra le quali la Rosenthal. In tal modo la personalizazzione dell'orologio fu assai facilitata.
Andreas Geyer aveva fatto parte del reggimenti "Deutschland" della SS-Verfugungsdivision, come dimostra la fascia da manica che faceva parte dei suoi cimeli.
Con essa, probabilmente, partecipò all'invasione dei Paesi Bassi e della Francia nel 1940 in forza all'SS.Flak Artilerrie Abteilung 2. Quando inviò una sua foto ai familiarui, il 12 maggio 1945, la sua divisione, divenuta ormai "Das Reich", si trovava in Francia, dove i suoi resti erano stati trasferiti per un periodo di riposo e ricostituzione, dopo aver perso il 6o% degli effettivi durante la controffensiva russa. Considerato nil numero di cimeli in possesso dei familiari è certo che Andreas Geyer sia sopravvissuto alla guerra.

Nel 1898 Auguste Raymond fondò la sua fabbrica di orologi "Manufacture Auguste Reymond" a Tremelan, nel centro del massiccio montagnoso svizzero dello Jura. Nel 1926 egli acquistò la fabbrica "Unitas" marcando i suoi orologi con questo marchio o con quello "ARSA" cioè l'acronimo di "August Reymond SA". Nei primi anni trenta venne perfezionato il famoso movimento "Incabloc" che assorbiva gli urti e che venne poi adottato da tutte le maggiori fabbriche svizzere. Ciò fece degli orologi "ARSA" e "UNITAS" i più apprezzati per l'impiego militare.
 
   

20-1-2021