Germania (1919-1945)
RARO "PANZERKAMPFABZEICHEN IN SILBER" ( DISTINTIVO DI COMBATTIMENTO CON I CARRI CATEGORIA ARGENTO ) MARCATO "AS"
Prezzo: Euro 280,00 - cod. nr. 12153
"Panzerkampfabzeichen in Silber" assolutamente originale, del tipo "pieno" realizzato da "Adolphe Scholze" di Grunwalde ad N. in zinco e bagnato nell'argento che nel tempo si e' parzialmente consumato mostrando il colore naturale di base.
Ecco i particolari che fanno di questo distintivo un oggetto particolarmente raro e degno di figurare nelle collezioni piu' importanti:
innanzituto il fermaglio posteriore e' del tipo sottile, come in quasi tutti questi distintivi, e la cerniera e il gancio sono fissati su due placchette inserite nel corpo principale. Si tratta inoltre di una rara "variante"con la forma della cerniera diversa da quella abitualmente usata da Adolphe Scholze che era del tipo "a palla" .
Peso e dimensioni sono esattamente quelli riportati nella scheda sottostante.
Insomma un "pezzo" di grande fascino e di sicuro valore collezionistico che e' riprodotto identico a pag.50 del volume "German Combat Awards 1939-1945" di Alan Beadle.

Il "Panzerkampfabzeichen" fu istituito il 20 dicembre 1939 su ordine del Generaloberst von Brauchitsch, nella sola classe argento. Il distintivo, disegnato da Ernst Peekhaus di Berlino, è costituito da un ovale con due file costituite da cinque singole foglie di quercia. In alto l’aquila della Wermacht ad ali ripiegate che trattiene la svastica tra gli artigli. Al centro un panzer che passa da sinistra a destra sopra un prato ben disegnato.
Originariamente era riservato ai comandanti dei carri, agli autisti e ai membri dell'equipaggio e veniva assegnato per aver partecipato ad almeno tre assalti in giorni diversi.
Il 1° giugno 1940 venne istituita una versione in bronzo per includere nella premiazione anche il rimanente personale delle forze corazzate. Questa decorazione era destinata a ricompensare e distinguere gli equipaggi dei veicoli blindati diversi dai carri armati, ovvero: gli artiglieri con armi automatiche e affini, i Panzergrenadiere e le unita' di supporto. Anche gli equipaggi delle vetture blindate potevano ricevere questa decorazione invece di quella in argento riservata ai carristi.
I due distintivi sono identici sotto tutti i punti di vista e anche la versione in bronzo presenta gli stessi tre metodi di costruzione del suo equivalente in argento: liscio e piatto, concavo speculare e semincavato come appunto questo esemplare.
I criteri di assegnazione erano i seguenti: aver preso parte a tre assalti con il carro armato in tre giorni diversi, essere rimasti feriti durante un assalto o aver conquistato un'altra decorazione per il coraggio dimostrato durante un attacco.
Il distintivo veniva indossato sul taschino sinistro dell'uniforme e veniva consegnato in un semplice pacchetto di carta, che poteva essere di vari colori, su cui era stampato il nome della decorazione.  
 
Il distintivo riprodotto a pag. 50 del volume "German Combat Awards 1939-1945" di Alan Beadle

 21-2-2019