Germania (1919-1945)
"ERKENNUNGSMARKE" ( PIASTRINO DI RICONOSCIMENTO ) ORIGINALE DELLA 69.INFANTERIE DIVISION COMPLETO DI CORDINO ORIGINALE
Prezzo: Euro 120,00 - cod. nr. 14062
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.
Il General der Artillerie Hermann Tittel, primo comandante della 69.Infanterie Division
L'emblema della 69.Infanterie Division
"Erkennungs" (piastrino di riconoscimento) appartenuto ad un membro della 1./J.R. 159 , cioe' della 1° compagnia dell'Infanterie Regiment 159 che faceva parte della 69.Infanterie Division.
Il piastrino, completo del suo cordino originale (cosa rara), porta il numero 63 e gruppo sanguigno B inciso sul retro. Si tratta quindi di uno dei primi arruolati in questo reggimento che venne formato il 26 agosto 1939 a Lüdenscheid, nel Wehrkreis VI (6° Distretto Militare), subordinato alla "69.Infanterie Division" del Generalmajor Hermann Tittel. Il comandante del reggimento era l'Oberst Christoph Graf zu Stolberg-Stolberg.
Il 9 aprile 1940 la divisione prese parte alla "Operation Weserubung" (Esercizio Weser), l'invasione della Norvegia come parte del XXI.Armeekorps del General der Infanterie Nikolaus von Falkenhorst. Il grosso della divisione catturò Stavanger, Bergen e Egersund via mare e  con gli aerei, mentre il rimanente della divisione atterrò a Oslo dopo che la città era stata catturata e avanzò nel sud della Norvegia. Terminata la campagna, la divisione rimase in Norvegia come forza di occupazione fino al novembre del 1942 quando fu trasferita a Wolchow per prendere parte all'assedio di Leningrado.
Il 15 ottobre 1942 l'Infanterie Regiment 159 venne rinominato Grenadier Regiment 159 continuando a far parte della 69.Infanterie Division con la quale combattè prima a Wolcow e poi a Leningrado.
Dopo l'offensiva dell'Armata Rossa sul fronte tedesco vicino a Newel, la divisione fu spostata in questa area alla fine di novembre 1943, dove i pesanti combattimenti continuarono fino al marzo 1944. Da qui iniziò il ritiro  nell'area del Glintschino a nord di Polotsk e da qui nell'area di Ostrow. Nel luglio 1944 il ritiro portò la divisione via Kowno a sud di Memel, dove rimase fino al novembre 1944. La divisione fu sciolta nel gennaio 1945 sull'Inster nella Prussia orientale e un suo ultimo gruppo di combattimento fu catturato di russi a Königsberg il 12 aprile 1945.  

 
 
 
 

 11-6-2020