Germania (1919-1924)

TESSERA (BESITZ-ZEUGNIS) CON FOTO E DISTINTIVO

"SA-SPORTABZEICHEN" CLASSE BRONZO


Prezzo: Euro 120,00 - cod. nr. 14821
In order to translate from Italian, please, choose your preferred language from the Google Translator Menu at the bottom.

Eccezionale lotto composto dalla rara tesera di rixconoscimento con foto, che costituiva il "Besitz-Zeugnis" (Permesso) di indoossare il "Sa-Sportabzeichen" (Distintivo sportivo delle SA) classe bronzo, e il realtivo distintivo originale.
I distintivi venivano assegnati in nome del Fuhrer da parte dei responsabili locali del Servizio di Educazione nazionale. All'ottenimento del distintivo veniva rilasciata una tessera con fotografia che doveva essere esibita ad ogni controllo (frequente) sul diritto di indossare il distintivo. Il distintivo poteva essere anche revocato in caso di manifesta indegnità. Il 19 gennaio 1939 Hitler, con un'apposita disposizione, elevò il distintivo da sportivo a
"SA-Wehrabzeichen" (Distintivo SA di Difesa), probabilmente già in previsione degli eventi bellici che presto avrebbe scatenato. L'elemento sportivo infatti, divenne assai meno importante di quello militare e politico nell'acquisizione di questo distintivo.  

La tessera, che misura 90 mm di lato, porta sul fronte il nome e i dati anagrafici de possesore, il tipo di distintivo assegnato e il numero di assegnazione.
In questo caso rilasciato a Ernst Niemeier nato il 22.7.98 a Bebensee e insignito il 23.8.39 a Guettau. In basso vi è il timbro a secco con la firma del capo delle SA, Vicktor Luetze.
Sul retro è presente la foto tessera di Niemeier libretto, il numero di iscrizione nell'elenco distrettuale (Kreis verzeichn.), il luogo di residenza (Wohnort) con l'indirizzo (Strasse) e la sua posizione nell'organizzazione delle SA.
Ernst Niemeier aveva il grado di "Blochleiter", responsabile di un "Bloch" (Isolato) che riuniva tra i 40 e i 60 appartamenti e che poteva contare sull'aiuto di alcuni "Blockhelfer". Di professoine era preside di una scuola di grado 6 e apparteneva all'unità P.L. delle SA. Su questa faccia della tessera sono presenti due timbri rossi di prova.

Il distintivo è del 3° tipo. dei quattro tipi assegnati successivamente nel tempo, marcato "R.SIEPER & SOHNE - LUEDENSCHEID ". La parte frontale ha perso nel tempo la sua bronzatura originale che ha, invece, mantenuto sul retro.
Il disegno di questo distintivo, costituito da una corona di foglie di quercia e una spada era derivato dal Distintivo per Sport Militari dello “Stahlhelm” della Repubblica di Weimar. Venne introdotto il 15 febbraio 1935 da Hitler con l'obiettivo di andare a sostituire in importanza, il "Reichssportabzeichen" il distintivo civile per lo sport, rilasciato dal Reichssportamt ( Ufficio Nazionale dello Sport ), che era riservato a tutti i giovani tedeschi in maniera "apolitica". L'appartenenza alle SA non era un requisito fondamentale ma i giovani dovevano essere "razzialmente e ideologicamente adeguati" alle caratteristiche degli appartenenti alle SA, che si riteneva dovessero essere sempre in primo piano nello sport così come nelle loro attività quotidiane.
La consegna di questi distintivi avveniva dopo il raggiungimento della maggiore età e fino ai 35 anni ( questo limite fu posto il 1° ottobre 1935 ) ma non rigidamente rispettato.

Il distintivo era assegnato in tre classi di merito: oro, argento e bronzo. Questi tre livelli non dipendevano dall'età del candidato, come avveniva per il "Reichssportabzeichen", ma esclusivamente dai risultati ottenuti nelle prove sostenute.
Il distintivo in bronzo era un vero distintivo sportivo mentre, nel 1° tipo, i responsabili delle attività sportive delle SA ricevevano automaticamente il distintivo d'argento.
Con l'introduzione del 2° tipo, tutte le classi furono legate al raggiungimento dei risultati sportivi ma, in realtà, le due classi superiori erano difficilmente conseguibili dagli atleti "normali", cioè senza un grado di rilievo nelle SA.
Il distintivo è stato realizzato cronologicamente con diverse marcature posteriori che lo identificano come:

Tipo 1
: sul retro della lama porta la scritta "Eigentum d. Chefs d. Ausbildungswesens" ( Proprietà del Capo dell'Ufficio Educazione ) e il numero di matricola su un lato.

Tipo 2
: "Eigentum D.S.A. Sportabz. Hauptstelle" ( Proprietà dell'Ufficio Sportivo del D.S.A. ) sul retro della lama spesso è presente il numero di matricola su di un lato.

Tipo 3
: sul retro della lama è presente la scritta "Eigentum der Obersten S.H. Führung" ( Proprietà dell'Ufficio Centrale del S.H. ).

Tipo 4
: Il marchio "RZM" con il codice del fabbricante.

I candidati dovevano essere "degni", sotto il profilo razziale e ideologico, di appartenere alle SA o possederne tutte le condizioni necessarie. Dovevano essere "idonei" sotto il profilo fisico superando un esame medico e dimostrando di essere capaci di sopportare una marcia di un giorno. Dovevano poi essere adeguatamente "allenati" da istruttori esperti nelle specialità dell'atletica leggera. Dovevano infine sostenere un esame presso una commissione composta da funzionari delle SA. Il test finale consisteva in tre gruppi di prove:

- Prove atletiche come corsa veloce di 100 mt., salto in lungo, lancio del giavellotto, lancio del peso e corsa di 300 mt.

- Prove militari come tiro con pistola e carabina di piccolo calibro, marcia con zaino pieno di 25 Km. e lancio delle "handgranate" ( bombe a mano con manico ) verso un bersaglio.

Il terzo gruppo era costituito dalla somma dei migliori risultati ottenuti nelle prime due prove.

All'inizio del periodo di allenamento, ad ogni candidato veniva dato un libretto nel quale istruttori e giudici riportavano ogni sua prestazione.

 

6-4-2020